Una nuova Authority per la Pa

Autorità e normative

Il ministro Renato Brunetta vuole che un’Authority stabilisca i criteri di efficienza e trasparenza per la Pubblica Amministrazione. Ma la strada verso la Pa digitale è ancora in salita

Entro 60 giorni il ministro Renato Brunetta promette la rivoluzione copernicana per la Pa, ovvero l’approvazione della riforma della Pa in Consiglio dei Ministri. Oggi prende il via Forum Pa , l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte della Pa digitale e su E-gov 2012, e il ministro Renato Brunetta vuole che una nuova

Authority stabilisca i criteri e standard di efficienza, meritocrazia, risparmio dei costi e trasparenza per la Pubblica Amministrazione.

Già oggi la cosiddetta lotta ai fannulloni ha ridotto l’assenteismo del 40%.

Ma non è tutt’oro quel che luccica. La strada per la Pa digitale è ancora in salita: Secondo l’Istat solo il 3,2% delle amministrazioni locali offre servizi online. Soltanto il 29,9 per cento dei Comuni usa la posta elettronica certificata.

Le multe online si possono pagare solo nel 4,8% dei casi, e solo il 9,1% delle amministrazioni locali permette a cittadini e imprese di pagare via Internet, evitando code agli sportelli.

Leggi: Forum Pa 2009 verso la Pa Digitale

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore