Una tregua per Intel dall’Unione Europea

Autorità e normativeNormativa

In caso di condanna, Intel dovrebbe pagare una multa pari al 10 per cento
della sua produzione

I COMMISSARI europei hanno deciso di concedere a Intel un periodo più lungo per prepararsi a rispondere alle accuse di violazione delle leggi antitrust. News.com scrive che all’inizio della settimana era Intel a chiedere più tempo per poter rispondere alle accuse di comportamento antitrust, adesso apprendiamo che è la Commissione Europea che dice di avere bisogno di più tempo per ponderare il caso, per il quale emetterà una decisione il 19 ottobre. La piccola e indifesa fabbrica di processori respinge le accuse di abuso di posizione dominante sul mercato e intende non lasciare nulla di intentato per difendersi. In caso di condanna, Intel dovrebbe pagare una multa pari al 10 per cento della sua produzione. Non esattamente noccioline.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore