Unisys: osservatorio outsourcing 2006

Aziende

Con il multisourcing l’esternalizzazione dei servizi vedrà crescere ulteriormente la sua popolarità

Gli esperti di Unisys, infatti, hanno delineato le cinque principali tendenze del 2006 che caratterizzeranno l’outsourcing. Secondo Unisys, nel 2006 inoltre, l’esternalizzazione dei servizi vedrà crescere ulteriormente la sua popolarità dissipando alcuni dubb i che, fino ad oggi, hanno influenzato negativamente il ricorso all’outsourcing da parte delle aziende. Per trasformarsi in imprese agili, le aziende dovranno seguire una nuova via, quella del multisourcing . L’outsourcing tradizionale oggi è superato: la gestione di servizi, processi, infrastrutture e business da un punto di vista esterno richiede capacità e competenze superiori, rispetto all’organizzazione interna. Il multisourcing, in quest’ottica, potrebbe rappresentare un concreto fattore di crescita perché le aziende si troverebbero integrate all’interno di un network di relazioni, anziché ricorrere semplicemente a contratti di delega esterna. A confermare questa tendenza la società di analisi Gartner che al Symposium/ITxpo di Cannes, ha recentemente reso pubblico un documento intitolato Stop all’outsourcing. Nel 2006, secondo Unisys, nuovi parametri per misurare il successo delle decisioni relative al sourcing globale diverranno uno dei principali fattori di mercato unitamente all’accelerazione dei servizi BPO in materia di pagamenti. In particolare, per il prossimo anno gli analisti della società hanno delineato le seguenti previsioni: il declino dei parametri SLA quale principale unità di misura del successo dell’outsourcing; i parametri relativi al valore per il business favoriranno un sourcing sempre più globale; le crescenti complessità degli accordi commerciali porteranno a instaurare la figura del “manager dei manager”; l’adozione di un approccio pianificato donerà impulso all’outsourcing applicativo; il progressivo declino dei volumi di assegni emessi alimenterà il BPO (Business Process Outsourcing) in materia di pagamenti incentivandone l’elaborazione esterna. Secondo Unisys, quindi, sempre più spesso aziende ed enti pubblici adotteranno strategie di sourcing globale basate sul concetto di “multisourcing”, ovvero il ricorso a un mix di risorse interne ed esterne. Le nuove strategie multisourcing delle aziende implicano il coinvolgimento di molteplici partner esterni. Mantenendo internamente il controllo e la manutenzione delle applicazioni strategiche, come il servizio clienti, un’azienda può, per esempio, esternalizzare a un partner la gestione dell’infrastruttura IT, a un altro specialista i processi relativi alle risorse umane, a un altro ancora la logistica e il procurement e così via. Maggiore è il numero di partner coinvolti, superiore è il valore derivante da una supervisione organica e unificata delle loro attività. Tramite i servizi definiti nell’ambito degli Infrastructure Transformation Services,l’organizzazione italiana si pone come obiettivo la trasformazione e l’evoluzione delle infrastrutture ICT, per soddisfare le crescenti esigenze di sicurezza, prestazioni ed affidabilità, derivanti dalle strategie di business del Cliente. Ciò avviene in modalità centralizzata tramite centri di gestione denominati Managed Services Centers. Unisys si avvale di 7 centri dislocati a livello mondiale, tra loro interconnessi per garantire la copertura Follow The Sun (7x24x365). I servizi Infrastructure Support Services costituiscono la soluzione per rispondere alle esigenze di manutenzione e supporto post implementazione di infrastrutture tecnologiche realizzate sia su piattaforme e soluzioni Hardware e Software proprietarie Unisys, sia in ambienti e tecnologie Multivendor. L’offerta consiste in un insieme di servizi integrati di manutenzione Hardware e di supporto Software, disegnati per poter soddisfare le esigenze di qualsiasi realtà aziendale, dalla piccola e media azienda a contesti Mission Critical in cui la continuità operativa dei sistemi, della rete e delle applicazioni costituisce requisito essenziale. Tali servizi vengono erogati da tecnici e sistemisti facenti parte delle strutture GOIS Field Operation e Client Support Centre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore