Uniti contro lo spamming

Aziende

I membri del Messaging Anti-Abuse Working Group si sono incontrati lo scorso mese per cercare di mettere in atto una strategia più efficace contro lo spamming.

Gli abusi perpetrati attraverso lo spamming stanno diventando un così tale problema, che si è costituito un gruppo che comprende circa cento tra aziende, carrier e provider, oltre ad agenzie governative, per cercare di fronteggiare il problema attraverso una strategia comune. I membri della Messaging Anti-Abuse Working Group (MAAWG) si sono riuniti il mese scorso a Dusseldorf, in Germania, e hanno discusso e confrontato non solo le diverse esperienze in materia, ma anche le policy e le practice adottate da ognuno. Al termine dei lavori, gli aderenti hanno messo a punto una serie di raccomandazioni per cautelarsi nel miglior modo possibile contro lo spamming. Limitare, per esempio, il traffico email autorizzato all’origine, aumentare il livello di sicurezza sull’utente finale attraverso email autenticate, convalidare l’indirizzo di posta elettronica e il sistema. I membri del MAAWG si sono anche riproposti di comunicare maggiormente fra di loro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore