Universal Music si ribella a iTunes

Aziende

Si profila il divorzio da Apple per l’etichetta discografica di Vivendi

Potrebbe finire male per Apple: la ribellione di Universal Music contro iTunes non va sottovalutata. La major ha rifiutato l’accordo in esclusiva con il jukebo x, ormai anche video store, di Apple. La casa discografica di Vivendi lascia aperte le porte ad accordi analoghi con altri servizi rivali. 50 Cent e Mariah Carey continueranno a essere venduti su iTunes di Apple, ma cade l’esclusiva. La scelta di Universal potrebbe far calare la quota di mercato di iTunes, attualmente al 70%. Apple ha da pochi giorni lanciato l’iPhone, l’iPod cellulare che scarica musica e video. Ma lo strapotere di Apple nel mercato della musica digitale viene vissuto con insofferenza dai concorrenti che vorrebbero un mercato più aperto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore