Università si offre di aiutare la Riaa

CyberwarSicurezza

L’Università non userà i server per identificare gli studenti pirati, ma solo
per informarli dell’azione legale avviata

L’UNIVERSITA’ di Washington ha detto che se l’industria musicale individuerà gli indirizzi IP di studenti che commerciano illegalmente musica online,li bloccherà e consegnerà loro gli avvisi legali. Secondo il News Tribune, l’Università ha detto che si incaricherà di avvisare gli studenti che utilizzano in maniera illegale i pc del college delle azioni legali aperte nei loro confronti dalla RIAA. Eric Godfrey, responsabile degli studenti per l’università, ha detto che non useranno i server per identificarli, ma solo per informarli dell’azione legale avviata, in modo da facilitargli la decisione se patteggiare o meno con la RIAA, prima che ricevano l’avviso di comparizione. Ha detto che non si tratta di collaborare con la RIAA, ma non passare queste informazioni agli studenti sarebbe inaccettabile e deleterio per gli studenti. Ma il rappresentante degli studenti Tyler Dockins ha detto che la posizione poco chiara dell’università non è confortante, e non si sa ancora se la misura sarà retroattiva o meno. Maggiori informazioni qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore