Uno scanner per non fare più la fila al supermercato

Workspace

Una interessante soluzione messa a punto da una società inglese. Larrivo sul mercato previsto per il 2004

La Grande distribuzione organizzata ha fatto fare passi da gigante alla vendita di tutti i beni di prima necessità. Fare la spesa non è più un problema, sia dal punto di vista della completezza dellofferta (nei moderni supermarket si trova di tutto, dal pane al caviale di marca) sia da quello degli orari (ci sono quelli che aprono alle otto del mattino, comodi per una rapida scappata prima di andare al lavoro, e quelli che chiudono alle nove di sera, dove si può tranquillamente provvedere alla cena e anche alle esigenze del giorno successivo). Cè però ancora un problema quello delle code, a volte lunghe quasi quanto quelle al casello dellautostrada al ritorno dal week-end fuoricittà. Ognuno di noi ha i suoi piccoli segreti per evitarle (per esempio fare la grande spesa settimanale allora di pranzo del sabato, quando tutti sono a tavola), ma prima o poi ci si incappa sempre. Ma forse sta per arrivare la soluzione definitiva. In Gran Bretagna alcuni ricercatori della QinetiQ hanno realizzato un rivoluzionario sistema di etichettatura, destinato prevalentemente alla Grande distribuzione organizzata. Il sistema, che è attualmente in fase di sperimentazione, dovrebbe permettere ai lettori delle casse di identificare i prezzi dei prodotti scelti dal consumatore in maniera molto più rapida. Uno speciale scanner sarà in grado di procedere alla lettura senza più bisogno che i vari prodotti vengano tirati fuori dai carrelli e visionato uno a uno dal cassiere. La società prevede che il sistema potrebbe essere immesso sul mercato entro due anni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore