Uno Smau di successo per Actebis

Workspace

La nuova formula della manifestazione, completamente business, ha fornito al
distributore un’ottima occasione per incontrare vendor e partner. Anche nuovi

Dopo 8 anni di assenza, Actebis è tornata in Smau per l’edizione 2006, attirata dalla nuova formula dedicata completamente al mondo business. Una formula che, a detta del distributore, si è dimostrata vincente: ??Una vera occasione per fare business, incontrare i clienti, definire accordi e collaborazioni, per capire cosa pensano i dealer di questo mondo It?. Nei quattro giorni della manifestazione, in Actebis Cafè sono passate circa 1.800 persone, tra rivenditori (1.400), vendor (170), collaboratori e giornalisti. Numeri importanti, che diventano ancora più rilevanti se si considera che oltre ai produttori già presenti nel catalogo Actebis, si sono presentati quelli che stanno cercando nuove collaborazioni; così come si sono fermati più di 500 rivenditori che non lo utilizzano ancora come primo fornitore. Anche la provenienza e la qualità dei visitatori è stata positiva. Un quarto è composto da lombardi, ma un buon 18% è costituito da rivenditori del Sud; molti, il 60%, sono operatori presenti sul mercato da oltre 5 anni e oltre la metà dei visitatori di Actebis Café sono risultati essere i titolari o i responsabili delle rispettive aziende. Valutando la dimensione delle imprese, l’89% rappresenta società con meno di 50 dipendenti e il 76% meno di 10. Si tratta quindi di imprese medio piccole, proprio il target su cui Actebis intende investire.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore