Uno studio svedese scagiona il cellulare: non provoca tumori al cervello

Workspace

Una ricerca trentennale, condotta sulla popolazione adulta dei Paesi scandinavi, non ha dimostrato rapporti tra l’insorgere di tumori al cervello e l’utilizzo di telefonini

Un primo studio significativo scagiona il cellulare, accusato di aver legami con l’insorgere di tumori al cervello. Si tratta di uno studio svedese trentennale, condotto sulla popolazione adulta dei Paesi scandinavi.

Il Journal of the National Cancer Institute spiega che dagli anni ’90, quando la telefonia mobile (prima di nicchia) è diventata di massa, – i tumori al cervello non sono aumentati.

Non abbiamo individuato nessun chiaro cambiamento nelle tendenze a lungo termine nell’incidenza dei tumori al cervello tra il 1998 e il 2003 in nessun sottogruppo“, ha commentato la Società di oncologia danese.

Sono stati analizzati i tassi di incidenza annuale di due tipologie di tumore al cervello: glioma e meningioma. Lo studio è stato realizzato nella fascia d’età tra 20 e 79 anni in Danimarca, Finlandia, Norvegia e Svezia tra il 1974 e il 2003.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore