Uragano Gbuy

E-commerceMarketing

L’imminente ingresso di Google nei pagamenti online sfida PayPal, ma in gioco non è soltanto una sfida a due con eBay, quanto l’intera arena dell’e-commerce. Un ciclone sta per abbattersi sul commercio elettronico?

Google nelle ultime settimane ha compiuto tre passi in diverse direzioni, disorientando i suoi avversari. Dapprima a un Webcast con le società di analisi la BigG ha sfoderato il sorriso di ordinanza, negando di avere in serbo un Gbrowser, ma riaffermando la volontà di rifocalizzarsi nel proprio core business, la ricerca online e l’advertising associato. Nel giro di pochi giorni, Google ha però spiazzato tutti, prima tirando fuori dal cilindro un foglio di calcolo online (con cui va a sfidare Excel di Microsoft), quindi sono filtrate le indiscrezioni del lancio di Gbuy, previsto per il prossimo 28 giugno. Dai tool per ufficio al commercio elettronico, il passo non è breve né scontato, ma Google ci ha abituato a una strategia a 360 gradi basata su applicazioni consumer, fidelizzazione dell’utenza, advertising associato a nuove realtà. L’ultimo asso nella manica, in ordine di tempo, di Google è dunque Gbuy:la sfida a PayPal di eBay è aperta. Non è forse un caso che eBay nelle ultime settimane abbia stretto un accordo commerciale con Yahoo!, grande rivale di Google, e abbia lanciato AdContext, per rispondere a Google AdSense, oltre ad aver presentato Skype Me e gli alerts. L’intesa siglata con Yahoo è inoltre centrata su PayPal per i pagamenti elettronici legati al portale Yahoo. Si profila una lunga estate calda nella guerra dei portali, che andrà ben oltre i tradizionali confini dei motori di ricerca, per sfociare nell’arena del commercio elettronico. Google Gbuy arriva infatti come un uragano sull’e-commerce, con un servizio che all’inizio verrà offerto gratuitamente, accessibile con account e password di Google, senza nuove autenticazioni, ma passerà poi a pagamento. Gbuy, che in passato era stato ipotizzato come Google Purchases e altri nomi di fantasia, è sul trampolino di lancio e vuole sparigliare le carte anche nel mercato dell’e-commerce.

Di la tua in Blog Café: Viva la concorrenza

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore