US Robotics USR8200 Secure Storage Router Pro

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Un apparecchio semplice e completo per condividere in rete locale la connessione a Internet e i file più importanti

Il router multifunzione Us Robotics ha un telaio identico a quello di switch e access point della stessa serie, sui quali si può impilare in modo stabile grazie ai piedini in gomma e a un pratico gioco d’incastri. Non è invece possibile appendere facilmente l’apparecchio al muro, magari accanto alla presa della linea telefonica, perché mancano asole adatte sul fondo. Il potente alimentatore esterno a 12 Volt, simile a quello di un Pc portatile, si collega al connettore sul pannello posteriore che non prevede un interruttore di alimentazione. Al suo fianco si allineano le cinque prese ethernet 10/100 Mbit/s (quattro per la rete Lan e una per il router di accesso), due prese Usb 2.0 e una presa Firewire 400 a sei contatti (Ieee 1394). Il pannello posteriore è completato da un piccolo pulsante di reset incassato, raggiungibile solo con una graffetta raddrizzata. Nove spie luminose ben visibili e chiaramente contrassegnate si allineano sul pannello frontale, dove indicano la presenza di connessioni attive sulle porte di uscita e della tensione di alimentazione. A corredo dell’apparecchio, Us Robotics fornisce solo un corto cavo di rete, un opuscolo per facilitare l’installazione di base e un Cd-Rom con la documentazione in formato elettronico, entrambe solo in lingua inglese. Sul Cd-Rom si trovano anche i due programmi abbinati al router: Iband (un semplice programma per osservare i byte inviati e ricevuti dalla scheda di rete del Pc) e una versione personalizzata di Norton Internet Security 2003. Secure Storage Router Pro svolge tre funzioni principali: firewall per la connessione a Internet, switch di rete locale, e server per la condivisione degli hard disk collegati alle porte Usb o Firewire. La gestione della connessione a internet è invece delegata a un router esterno, che deve essere acquistato e installato a parte. La configurazione di tutte le funzioni si esegue attraverso il browser web di un qualsiasi Pc collegato alle prese Lan. Dopo la richiesta di password iniziale, il router mostra le schermate grafiche di configurazione che riepilogano la struttura della rete e tutti i parametri di lavoro. Le possibilità previste dai menu coprono tutte le esigenze di una rete locale di piccole e medie dimensioni. Il valido firewall integrato va oltre i limiti dei sistemi a filtro di porte e può essere configurato su due livelli. La schermata con i parametri di base non richiede competenze tecniche particolari, limitandosi a offrire tre alternative preconfigurate con livello di sicurezza crescente. Le impostazioni degli scenari riflettono le situazioni più comuni, e sono sufficienti per completare la configurazione nella gran parte delle reti. Chi ha esigenze specifiche può aprire i pannelli di configurazione avanzata: qui è possibile scegliere comodamente applicazioni e protocolli da abilitare, definire porte e indirizzi Ip degli eventuali server da rendere visibili su internet e abilitare l’amministrazione remota dell’apparecchio. La navigazione web può essere sottoposta a restrizioni, per bloccare l’accesso a Internet di alcune postazioni o impedire l’apertura di siti web non appropriati. Il blocco dei siti web è efficace e non può essere aggirato in modi banali. La configurazione delle connessioni Vpn Pptp e Ipsec è affidata a semplici procedure guidate per impostare i parametri fondamentali, modificabili in un secondo tempo. Il router supporta l’autenticazione tramite certificati, e la cifratura con algoritmi Des e 3Des. Una funzione particolarmente interessante è la condivisione in rete delle cartelle contenute negli hard disk collegati alle prese Usb e firewire. Le porte Usb 2.0 erogano corrente sufficiente per alimentare i dischi portatili da 2,5″, evitando l’ingombro di un alimentatore dedicato. La condivisione è affidata a una versione personalizzata del pacchetto Samba, quindi supporta partizioni Fat, Fat32 ed Ext2, ma non le partizioni Ntfs di Windows Xp. La compatibilità con questo sistema operativo è comunque assicurata formattando e partizionando l’hard disk attraverso il pannello di gestione messo a disposizione dal router. I permessi di accesso alle cartelle si possono stabilire definendo utenti e password nell’apposita schermata: la soluzione è efficace ma un po’ scomoda, perché il router non è in grado di acquisire automaticamente utenti e password già definiti in Windows. L’accesso ai file è rapido, confrontabile con quello di un server Windows tradizionale, ma non è possibile definire unità Raid software tra i dischi collegati alle due prese Usb.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore