Usa, etere all’asta in cambio di banda larga gratis?

NetworkProvider e servizi Internet

La commissione federale delle Comunicazioni Usa sta valutando se proporre un’asta a chi fornisca Internet a banda larga gratis oscvurando i siti e i contenuti porno

Sembra una trovata NeoCon e invece è un’idea della commissione federale delle Comunicazioni, che sta valutando se proporre un’asta a chi fornisca Internet a banda larga gratis oscurando i siti e i contenuti porno.

Le autorità americane delle comunicazioni stanno prendendo in esame la possibilità di mettere all’asta lo spettro da 25 megahertz senza fili, purché il vincitore metta disposizione gratis l’accesso a Internet (banda larga e wireless) e filtri i siti e contenuti a luci rosse. Il vincitore dovrà coprire il 50% della popolazione Usa entro i prossimi cinque anni e il 95% nei prossimi dieci.

Dopo aver perso l’asta delle frequenze wireless, Google sta invece esplorando le (altre) frequenze TV, il cosiddetto white space per il Wifi 2.0, per trasformarle in una rete di autostrade broad band wireless.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore