Uso scorretto del nome PC Magazine

CyberwarSicurezza

Spam su vasta scala per un finto antivirus

Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni relative a uno studio legale che lamenta di aver ricevuto email con contenuto pornografico e minaccia azioni legali se l’invio dovesse proseguire (ecco di seguito il testo originale):

Da: stud. legale gentili e associati [mailto:Gentiliesocizfjs@tiscali.it] Oggetto: invii continui A: xxxxxxxxx

Gentile utente,

sono l’avvocato Gianluca Gentili titolare dell’omonimo studio Legale, mi trovo costretto a riscriverle perchè continuano ad arrivarmi dal suo indirizzo di posta elettronica messaggi dal contenuto pornografico. La rimando a tal proposito a verificare l’ultimo arrivato, che riporto in coda a questo messaggio.

Non sono un esperto in materia, tuttavia il tecnico del nostro studio sostiene che questi invii da parte sua sono forse involontari e causati da un worm informatico. Dice inoltre che è possibile rimuovere questo worm con il disinstallatore scaricabile dall’indirizzo xxxxxxxxxxxxxx

Io non ho nè le competenze nè il tempo per verificare l’esattezza di questa teoria, purtroppo mi trovo cosgretto a DIFFIDARLA dal continuare questi invii indesiderati alla mia posta di lavoro. Se riceverò UN SOLO ALTRO MESSAGGIO di questo genere procederò a denunciarla senza ulteriore avviso.

Sospenda questi invii o, se si tratta di un virus worm, ripulisca il suo computer al più presto perchè probabilmente non sono l’unico che sta ricevendo questa immondizia da lei.

Le ricordo che i reparti di polizia delle telecomunicazioni hanno gli Strumenti per risalire alla vera identità del proprietario di un indirizzo email, per quanto registrato con dati di fantasia o internazionale. Per cui non creda di poter continuare a infestare la mia casella email con queste promozioni.

in attesa di un suo cortese riscontro, cordiali saluti

Studio Legale Gentili e associati Via Farini 76 Ancona

Come si legge nella email, si fa riferimento a un indirizzo Internet, diverso ogni volta (come l’indirizzo dello studio legale), che però porta sempre a una medesima homepage, da cui scaricare un software in grado di risolvere il problema.

Se ci si collega al sito indicato appare il nome del programma da scaricare, a cui viene associato un commento in italiano che fa riferimento a PC Magazine (per la precisione come vincitore in un test della rivista)

In realtà PC Magazine italiano, pubblicato dal gruppo Vnu Business Publications Italia, non ha mai testato e recensito questo prodotto. Si usa un logo della rivista americana PC Magazine dell’editore Ziff Davis Media, con cui PC Magazine italiano non ha alcun rapporto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore