Vademecum contro le truffe per i Mondiali di calcio

CyberwarMarketingSicurezza

Il mondiale è però anche nel mirino di Phishing e malware, false vendite di biglietti di partite, fittizie prenotazioni di voli o alberghi. Occhio anche alla truffa delle lotterie fasulle

Mentre sale l’attesa per il calcio d’inizio in Sud Africa e l’adrenalina da Mondiali di Calcio 2010, il cyber-crime affina le unghie per approfittare della buona fede di tifosi. È iniziata la diffusione in rete di offerte last minute per biglietti delle partite, voli aerei low-cost e alberghi economici, arricchite da finte lotterie e phishing pronti in ogni momento a colpire il PC dell’ignaro tifoso.

Ecco a cosa bisogna prestare attenzione per proteggere il Pc senza dover rinunciare ad essere sempre aggiornati sulle ultime offerte o gli ultimi risultati. Cyberoam, vendor di soluzioni Unified Threat Management Identity-based, ha stilato un vademecum tutto dedicato a chi non ha nessuna intenzione di farsi rovinare la festa dei prossimi Mondiali di Calcio.

La truffa dei biglietti falsi: man mano che si avvicina la data di inizio cresce il numero di coloro che cercano in ogni modo di raggiungere il Sudafrica per tifare la squadra del cuore! Più si va avanti e più alberghi, voli e strutture si riempono, per non parlare poi dei biglietti per le partite che diventano quasi introvabili. La corsa sfrenata dell’ultimo minuto diventa terreno fertile per i truffatori che vedono crescere le opportunità e mettono in pratica tattiche diverse per raggirare acquirenti online poco avveduti. Alcuni di questi metodi includono: rivendita di biglietti inesistenti mediante falsi siti di aste (con tanto di loghi ufficiali FIFA e del governo del Sudafrica, ma occhio alla truffa: i biglietti destinati alla rivendita dalla FIFA possono essere venduti unicamente attraverso le piattaforme ufficiali); utilizzo di soluzioni pubblicitarie appartenenti a terze parti come ad esempio eBay o siti di annunci classificati; false offerte di alloggio (è meglio effettuare tutte le prenotazioni alberghiere attraverso siti web ben noti e già testati come ad esempio Tripadvisor.it o Lastminute.it); vincite di false lotterie (sulla scia della truffa Nigerian 419 anche i prossimi Mondiali di Calcio stanno vedendo proliferare la loro quota di falsi messaggi della lotteria che annunciano vincite milionarie ai destinatari: inutile sottolineare che queste email arrivano con loghi e altri dettagli relativi a organizzazioni fittizie che però presentano molte somiglianze con la FIFA e altre strutture invece autorizzate).

Nessuna organizzazione di una reale lotteria contatterebbe i vincitori via email attraverso una selezione casuale. Nessuno ha mai vinto una lotteria senza aver acquistato un biglietto. Inoltre, queste false lotterie avvisano il vincitore di mantenere la vincita segreta, il che è poco probabile in quanto nessuna lotteria legittima vorrebbe evitare la pubblicità dei propri annunci vincenti. In poche parole, è meglio evitare i messaggi correlati ai Mondiali di Calcio che promettono enormi fortune.

Il mondiale è però anche nel mirino di Phishing / Malware: le truffe più serie riguardano però gli episodi di phishing che utilizzano URL di notizie ed eventi sui Mondiali di Calcio al fine di incoraggiare gli utenti a visitare un sito fasullo di una banca dove inserire le proprie informazioni personali. I truffatori potrebbero inoltre sfruttare strumenti di social networking come ad esempio Facebook, Twitter o FriendFinder.

Altri messaggi di spam installano malware sul computer dell’utente o dirottano le sessioni del browser con funzionalità rootkit. Non è proprio un buon affare avere il computer rallentato, soggetto a riavvii frequenti e file scomparsi in cambio di una notizia in più sui Mondiali di Calcio. Basta quindi prestare solo un po’ di attenzione e i Mondiali di Calcio non subiranno nessun “fuori programma”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore