Vaio, Toshiba e Fujitsu: sulla rampa di lancio la fusione dei Pc

AcquisizioniAziende
Vaio, Toshiba e Fujitsu: sulla rampa di lancio fusione dei Pc
1 22 Non ci sono commenti

A fine marzo, potrebbe essere annunciata la fusione di Vaio – lo spin-off dei notebook di Sony -, Toshiba e Fujitsu. Sta per nascere il colosso giapponese dei Pc

Conto alla rovescia per la fusione di Vaio, Toshiba e Fujitsu, per formare il colosso giapponese dei Pc? Secondo indiscrezioni riportate da Bloomberg, ci siamo. Dopo lo spinoff da parte di Sony, Vaio è pronta a una fusione in agenda per fine marzo.

Vaio, Toshiba e Fujitsu: sulla rampa di lancio fusione dei Pc
Vaio, Toshiba e Fujitsu: sulla rampa di lancio fusione dei Pc

Reuters riporta che Toshiba non prende in esame l’ipotesi di mettere fine alla produzione di Pc: non venderà l’azienda di Hangzhou in Cina. Infatti, l’agenzia riporta che proseguono le trattative di Toshiba, Fujitsu e Vaio per fondere i loro business Pc.

Toshiba dovrebbe consegnare la produzione del suo brand Dynabook a Fujitsu e a VAIO, mentre si focalizza su design e sviluppo. Vaio dovrebbe detenere la quota maggiore nel risultato del merger. Una fusione che aiuterà il trio del mercato computer a risparmiare su Ricerca e Sviluppo (R&D) e fare economia di scala sulla produzione.

Questa fusione è specchio del consolidamento dei produttori nipponici di display e semiconduttori, per contrastare stagnazione e perdita di competitività.

Il 2015 è stato un nuovo anno nero del mercato Pc, in calo del 10% sotto i 300 milioni di unità (fonte: Idc) – il peggiore dall’inizio della crisi finanziaria, a causa del passaggio al Mobile, dominato dagli smartphone -, ma, secondo Context, il mercato Pc in Europa, nell’ultmo trimestre dell’anno, ha dato segni di risveglio, grazie agli ibridi 2-in-1, i cosidetti convertibili.

Hidemi Moue, Ceo di Japan Industrial Partners, iil fondo che ora controlla l’ex braccio di Sony, promette che la cannibalizzazione sarà minima, ma la fusione ha senso per mettere insieme ricerca, volumi di produzione e marketing.

Il titolo di Toshiba è balzato dell’8.2%, mentre quello di Fujitsu è salito del 2.5%.

Macquarie Group prevede che la fusione creerà una nicchia in Giappone – dove il nuovo gruppo deterrà il 30% del mercato Pc nipponico -, ma non ha grande chance fuori dal Paese. Toshiba, Fujitsu e Vaio hanno sofferto la pressione di Lenovo, HP e Dell. In Giappone, il frutto della fusione, con il 30% di market share (Fujitsu ha il 17%, mentre Toshiba segue con il 12%), conquisterebbe il primo posto, mentre NEC Lenovo dovrà accontentarsi della seconda posizione, con il 29%. Vaio è passata da 1.000 a 240 dipendenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore