Vendi il palmare? Metti a rischio la tua privacy

AziendeMercati e Finanza

Risultati inquientanti su una ricerca sui palmari e cellulari "usati"

Secondo un’analisi ommissionata da Trust Digita l su smartphone e palmari venduti su eBay, in nove casi su dieci dai dispositivi analizzati è stato possibile recuperare senza strumenti particolari ben 27.000 pagine di dati personali, tra i quali informazioni bancarie e documenti aziendali, in qualche caso anche molto riservati. Tutto questo avviene soprattutto perchè non è sempre facile effettuare un reset del dispositivo, operazione che di solito richiede un’esotica combinazione di tasti. Si tratta di una questione seria, visto che in giro ci sono ormai più di due miliardi di smartphone nella maggior parte dei quali sono memorizzate informazioni sensibili sul proprietario e riguardanti tanto la sfera personale quanto quella professionale. Il problema, naturalmente, investe anche i portatili e in generale tutti i dispositivi che contengono un hard disk, spesso messi in vendita dopo una semplice formattazione. In questi casi basta infatti un banale software di recupero dati, anche gratuito, per far riapparire le informazioni cancellate. E coi tempi che corrono non è il caso di affidarsi solo alla buona fede dell’acquirente!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore