Venduta MySpace per 35 milioni di dollari

AziendeMarketingSocial media

La parabola di MySpace, da re dei social network a sito messo in svendita da Rupert Murdoch. Il fenomeno di un “flop” in numeri

La (s)vendita di MySpace per 35 milioni di dollari, acquistata nel 2005 da Rupert Murdoch per 580 milioni di dollari, è stata appena confermata da News Corp. A comprare MySpace, fondato da Chris DeWolfe e Tom Anderson, è stata l’azienda pubblicitaria Specific Media. E pensare che nel 2006 RBC Capital diceva che MySpace avrebbe potuto aspirare ad una valutazione di15 miliardi di dollari in tre anni. Ma da allora l’astro nascente di Facebook ha oscurato MySpace, un sito che News Corp. di Murdoch non ha saputo valorizzare, anzi. Oggi Facebook detiene quasi 700 milioni di utenti e ha una valutazione di 71 miliardi di dollari (ma potrebbe aspirare ad un’Ipo da 100 miliardi nel primo trimestre 2012), invece MySpace vale appena 35 milioni di dollari e conta 34.9 milioni di visitatori mensili. Nel 2005 aveva 20 milioni di visitatori unici solo negli Usa, per crescere a 70 milioni; ma in due anni Facebook ha compiuto il sorpasso.

La parabola di MySpace è in questi numeri: al culmine del successo il fatturato sfiorò il picchio di 605 milioni di dollari di ricavi, crollati a quota 183 milioni di dollari quest’anno (Fonte: eMarketer). Secondo AllThings D, Myspace dovrebbe licenziare metà dello staff, ma non ci sono conferme di ristrutturazioni al momento.

Nell’ultimo biennio MySpace ha cercato di riconvertirsi da social network a hub multimediale, ma l’operazione non ha salvato MySpace dalla svendita. Secondo Gartner la cessione rappresenta “un buon esempio di come trasformare 580 milioni di dollari in qualcosa di molto meno nel giro di 24 ore“: definirlo un flop, è il minimo. Lo afferma anche Nomura Securities. Per il pioniere dei social network, qual è stata MySpoace, è una “vergogna” come ha detto Richard Rosenblatt, chairman di MySpace all’epoca dell’acquisizione di News Corp. Anche Friendster ha chiuso i battenti di recente.

Justin Timberlake, che possiede una fetta di MySpace, vorrebbe scommettere sull’intrattenimento e sulla creazione di un sito dove i fan abbiano l’opportunità di interagire con i propri artisti preferiti.Specific Media vuole sviluppare un network mediatico per compete con Facebook e Yahoo!, per la rivincita 2.0 per avvicina i fan ai loro vip favoriti.

MySpace (s)venduta
MySpace (s)venduta
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore