Veritas potenzia le soluzioni di server provisioning

Aziende

Il software Veritas OpForce semplifica il provisioning di BEA WebLogic Server, permettendo di ridurre significativamente i tempi e i costi

Veritas OpForce Enterprise Edition 4.0 consente agli amministratori IT di identificare, allocare, configurare e seguire simultaneamente server ed applicazioni distribuite in data center eterogenei e multi-livello, permettendo di ridurre significativamente i tempi, i costi e la complessità normalmente associati a queste attività. L’allocazione di server distribuiti e la gestione della configurazione delle applicazioni sono elementi chiave della strategia Veritas orientata all’utility computing, modello che mira ad ottimizzare l’uso dei server, ad aumentare la flessibilità dell’infrastruttura IT e a ridurre costi e difficoltà legati alla gestione dell’ambiente IT. Con il software Veritas OpForce, gli amministratori di sistema possono implementare e allocare i BEA WebLogic Servers in pochi minuti, anziché in ore, rendendo l’allocazione delle risorse in ambienti BEA WebLogic Server molto più facile veloce e riducendo notevolmente il rischio di errori di configurazione. Le nuove funzionalità di Veritas OpForce 4.0 includono: discovery e provisioning delle applicazioni, gestione delle configurazioni, gestione del cambiamento, installazione in remoto del sistema operativo, universal portable snapshots, integrazione avanzata e supporto ottimizzato della rete. “I nostri clienti utilizzano il software OpForce per automatizzare l’allocazione di server, semplificare le attività e ottimizzare l’utilizzo dei server”, ha affermato Kris Hagerman, executive vice president, Storage and Server Management Group, di Veritas Software. “Con OpForce 4.0, l’IT può trarre vantaggio da nuove funzionalità, quali l’identificazione e l’allocazione delle applicazioni, e gestire più efficientemente il data center, riducendo i costi operativi”. Il software supporta l’allocazione di server sui seguenti sistemi operativi: IBM AIX, Red Hat e SuSE Linux, Sun Solaris e Microsoft Windows.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore