Via Epia SP 13000

LaptopMobility

La nuova piattaforma Via promette maggiori prestazioni rispetto a quelle dei modelli precedenti ed è pensata anche per sistemi di intrattenimento domestico

Con l’introduzione delle motherboard serie Epia SP, Via intende rivolgersi a un pubblico particolare e cioè a chi desidera un Pc piccolo, silenzioso e sufficientemente veloce per assolvere alle più comuni attività. La board in prova, in formato mini-ITX (17×17 cm) ospita tutti i componenti e i controller necessari per realizzare un personal computer multimediale, ideale ad esempio per il salotto di casa. Il chipset incorporato è composto dal NorthBridge Via CN400 e dal SouthBridge VT8237 e consente di gestire Cpu Via C3 e Eden in formato Ebga. Il processore installato nella configurazione è un C3 Nehemiah con frequenza di 1.333 MHz, cache di 64 Kbyte e un Fsb a 133 MHz. Grazie al singolo slot p e r m e m o r i e S d r a m D d r P c – 2100/2700/3200 è possibile installare un massimo di 1 Gbyte di memoria. Gli slot di espansione previsti comprendono unicamente un connettore Pci a 32 bit, ma sono disponibili una serie di controller dedicati. Tra questi, l’Ethernet adapter 10/100 Mbps Via VT6103, quello Firewire VT6370S, oltre all’Encoder Tv e al Codec audio, anch’essi marchiati Via. Le porte Usb sono otto, di cui sei su staffe aggiuntive mentre, per quanto riguarda la connessione di hard disk e Dvd-R sono disponibili due canali Udma/133 e due Serial Ata. Tra le funzionalità migliorate, rispetto alle precedenti versioni, la sezione grafica, ora basata sull’acceleratore Unichrome Pro, che incorpora funzioni di decodifica Mpeg2 e l’accelerazione per il formato Mpeg4. Tra gli aspetti più interessanti di questa piattaforma Via, c’è sicuramente la possibilità di realizzare Mini Pc, set top box, dispositivi per la registrazione e il playback di filmati (Pvr) e sistemi media center. Questo non solo grazie alle ridotte dimensioni della motherboard, ma anche alla bassa rumorosità generale. Infatti, l’unico elemento in movimento è la piccola ventola tachimetrica posta sul radiatore della Cpu che, pur operando a oltre 5.000 giri al minuto, risulta appena percepibile, per via delle minuscole dimensioni. Per completare il sistema ed eseguire i test abbiamo usato 512 Mbyte di memoria Pc-3200, un disco fisso Maxtor 6Y160M0 e il sistema operativo Microsoft Windows Xp Professional SP2. Le prestazioni che abbiamo rilevato ci consentono di affermare che Epia SP 13000 sia più che sufficiente per lavorare con i principali programmi di produttività, anche se ovviamente i risultati non sono paragonabili con nessuna piattaforma Amd o Intel attualmente in vendita. Gli score fatti segnare da questo sistema sono infatti molto bassi, sia con i Sysmark2004 sia con i 3Dmark2003, dove la scheda video integrata si è dimostrata appena sufficiente per soddisfare le richieste necessarie per l’esecuzione della suite Futuremark. Se utilizzato per la riproduzione di film in formato Dvd o filmati compressi Mpeg e DivX, questo sistema è in grado di sostenere il carico relativo alla lettura, alla decompressione e alla visualizzazione e di mostrare immagini fluide e definite. Durante l’utilizzo abbiamo apprezzato la facilità di installazione, grazie alla dotazione integrata di serie e la stabilità generale, grazie a driver affidabili e funzionali. L’unica pecca riguarda l’eccessiva vicinanza delle porte sul lato posteriore, per ovvi motivi di dimensioni della board. Purtroppo, una volta connesse le periferiche base (tastiera, mouse e monitor), diventa quasi impossibile inserire eventuali chiavette Usb nelle porte integrate.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore