Via libera ai rimborsi della PA alle aziende

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Semplificazione fiscale: 730 precompilato dal 2015

Il Decreto sblocca 40 miliardi euro di debiti PA alle imprese

Il governo uscente Monti ha approvato il decreto dei rimborsi alle imprese da 40 miliardi di euro. Finalmente la Pubblica Amministrazione (PA) pagherà la prima tranche dei debiti alle aziende: saranno eseguibili subito i pagamenti da parte degli enti locali. Si tratta di rimborsi per 7 miliardi di euro nel 2013, sbloccati dai Comuni, dopo aver ammorbidito il Patto di Stabilità. Il Decreto, poi, permette alle Regioni di sbloccare i rimborsi per 8 miliardi, di cui 3 nel 2013 attraverso un Fondo. Gli anticipi di cassa prevedono rimborsi in 30 anni.

Entro maggio saranno pubblicate le regole per mettersi in regola con i conti. Alla Sanità saranno immediatamente saldati subito 5 miliardi di euro. I ministeri concederanno 500 milioni per i debiti.

Ma i crediti dovranno prima essere certificati attraverso una procedura online.  Le amministrazioni hanno venti giorni di tempo per registrarsi nella piattaforma : i dirigenti saranno responsabili della mancata registrazione. Inoltre è stata risolta la compensazione dei crediti commerciali certificati con i debiti fiscali a ruolo, estesi anche ai debiti fiscli causati da accertamenti. La soglia di scambio crediti/debiti sale a 700 mila euro.

Il Decreto sblocca 40 miliardi euro di deviti PA alle imprese @ shutterstock
Il Decreto sblocca 40 miliardi euro di deviti PA alle imprese
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore