Viacom chiede la rimozione di video a YouTube

CyberwarSicurezza

I video coinvolti nel mancato accordo fra le due società sono centomila

YouTube, pur avendo annunciato la svolta nel modello di business (promettendo guadagna agli uploader originali e non pirati), non riesce a trovare la sua strada in piena serenità. Piovono diffide, si potrebbe scrivere senza ironia: ora Viacom, non avendo raggiunto un accordo con il popolare sito di video condivisione, acquisito da Google,chiede a YouTube la rimozione di cento mila video. La diffusione dei programmi piratati ammonterebbe a 1,2 miliardi di trasmissione video. La linea dura è stata scelta da Viacom, proprietaria di Mtv, a causa della mancata di adozione di filtri antipirateria da parte di YouTube.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore