Viaggio nell’innovazione pugliese, con Vendola e Capone

AziendeMarketingMercati e Finanza

Videointerviste – Forti gli investimenti sull’innovazione in Puglia. Ne parliamo con Loredana Capone, vicepresidente e assessore allo sviluppo economico della regione Puglia, e con il governatore Nichi Vendola, che sostiene il ruolo fondamentale dell’innovazione per le imprese

La Puglia nel 2005 era la regione con il più basso livello di spesa e impegno in Ricerca & Sviluppo. Oggi ha investito fondi che la posizionano nei primi posti con un investimento di 1.762 miliardi di euro.
Ne parliamo con Loredana Capone, vicepresidente e assessore allo sviluppo economico della regione Puglia, che sta lavorando sui diversi comparti economici, da quelli tradizionali all’high tech.  Incontrata in occasione di Smau Bari, Capone dettaglia gli investimenti fatti e quelli futuri e fa un bilancio sul lavoro dei distretti produttivi, tra cui quello informatico, e sui progetti per l’energia rinnovabile che coinvolgeranno la regione. Aspetti complementari a quanto dichiarato da Nichi Vendola, governatore della regione: “L’innovazione non è semplicemente una ciliegina sulla torta ma è la scelta strategica per stimolare le migliori vocazioni nel sistema di impresa”.

Questi i temi toccati nelle due videointerviste.

1 – Il Piano straordinario per il lavoro in Puglia 2011 fortemente voluto da Nichi Vendola  mette in campo 340 milioni di euro. Quanti di questi soldi saranno spesi per l’innovazione?
2 – Siamo a un evento di tecnologia oggi. In che misura Smau a Bari può rispondere a esigenze concrete anche nel meridione?
3 – La Puglia vuole essere trainante per l’intero mezzogiorno. Oggi ha investito fondi che la posizionano nei primi posti con un investimento di 1.762 miliardi di euro. Quanti di questi fondi in tecnologia per servizi di pubblica utilità?
4 – Le start up, nell’ambito delle tecnologie digitali, sono  realtà presenti e innovative. Ci sono aiuti per queste realtà in Puglia?
5 – La banda larga in Puglia ha raggiunto una copertura del 97% della popolazione, seocndo i dati rilasciati dalla regione. Quali i prossimi investimenti per la posa di fibre e per il collegamento del territorio con gli enti locali?
6 – L’aggregazione delle imprese in distretti produttivi è funzionale?
7 – In che direzione va l’impegno per energia e fonti rinnovabili?

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore