VIDEO: I nuovi iPod Touch, Nano e Shuffle con iTunes 9

Workspace

Apple rinnova la propria offerta di lettori multimediali. iPod Touch è ancora senza videocamera, ma si prepara a diventare una comoda consolle ultraportatile per giocare. Tutto nuovo iTunes 9, e il Nano ora permette di girare i video

Che nella collezione di prodotti Apple manchi ancora qualcosa è evidente: il nuovo touch alla fine arriva senza videocamera e fotocamera, e invece il Nano – pur guadagnando la videocamera (con cui però non si possono scattare le foto) un display più ampio e la radio FM – resta privo di connettività senza fili e per pubblicare i video su YouTube ha bisogno di essere collegato al computer.

Allo stesso tempo siamo sicuri che l’anello mancante arriverà e che nonostante tutto Apple anche con questa collezione farà i suoi numeri.

iPod touch, per esempio, si candida a essere una consolle di gioco eccellente. Noi l’abbiamo provato con Need for Speed. E facendo giocare anche a chi non ha mai preso in mano una consolle portatile abbiamo raccolto solo pareri favorevoli. L’accelerometro eccellente, rispetto a quello di tanti altri terminali, si candida come unico sistema di comando e iPod Touch ha il vantaggio di poter essere utilizzato con le gesture sul touchscreen capacitivo (poche tra l’altro) ad oggi ineguagliato da qualsiasi altro touchscreen resistivo. Un’altra osservazione: in un rapido confronto con iPhone 3G (non l’ultimo Gs) – stesso firmware – iPod si è distinto anche per una maggiore velocità (date un’occhiata al video). Inalterate altre caratteristiche.iPod touch permette di non accendere il pc per consultare la posta, navigare sul Web e passare ore e ore su YouTube. Il prezzo per gigabyte è accettabile. Il Bluetooth va benissimo per il collegamento con le cuffie e per giocare peer to peer, ma non siamo assolutamente riusciti a far comunicare iPhone e Windows Mobile per un semplice invio di un messaggio vCalendar. Peccato.

Quello che abbiamo disponibile per i test ha il massimo della capacità (64 Gbyte) e costa 369 euro. Ma il modello entry level costa 189 euro con 8 Gbyte. Tutti i modelli dispongono del controllo vocale (come il nuovo iPhone 3G) e Mix Genius. Abbiamo aggiornato il firmware direttamente da iTunes 9, portandolo alla versione 3.1.1.

E proprio con iTunes 9 si possono apprezzare alcune significative novità: iTunes guadagna un sistema di condivisione in famiglia, che si pone in diretta concorrenza con quanto propone Windows 7 per la condivisione dei file multimediali, e un nuovo store. La caratteristica Lp (che permette di ascoltare i brani di un album sfogliando al contempo copertina, titoli, video e testi come se si avesse in mano un vero Long Playing, e per di più interattivo) al momento non è disponibile nel nostro Paese, così come iTunes Extras per i film, lo è invece la lista dei desideri. Si può apprezzare Genius Mix e soprattutto la funzione di Syncing che permette di gestire la disposizione delle applicazioni sui diversi screen direttamente dall’interfaccia iTunes del PC, oltre che dal device.

Per quanto riguarda l’hardware tout court sono certo più consistenti le novità per il Nano. Qualcuna l’abbiamo già accennata: display da 2,2 pollici con risoluzione 240×376, il minimo per poter rivedere i video girati in VGA a 30fps (la qualità dell’obiettivo è quella che è, specialmente se ci sono finite pochi secondi prima delle grandi ditate sopra), ed eventualmente già ritoccati con i 15 effetti applicabili dal lettore. A noi è piaciuta la radio FM che consente di taggare i brani ascoltati in radio che piacciono di più rinviando il loro acquisto a un secondo momento, ma senza la necessità di ricordare il loro titolo quando ci si collegherà ad iTunes Store, per il momento però questa funzione è disponibile solo negli Stati Uniti e su specifiche stazioni radio. La radio prevede anche la funzione LivePause (anche in Italia). Se si sta ascoltando una trasmissione è possibile mettere in pausa il Nano e – più tardi – riprendere l’ascolto da quel punto.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore