VIDEO MWC 2014 – Nokia X, Android a quadretti

Mobile OsMobilityWorkspace
Stephen Elop svela Nokia X con Android a MWC 2014
2 1 1 commento

A MWC 2014 la proposta di Nokia con Android è stata forse la novità più eclatante nel segmento degli smartphone economici, ma il successo di questi device è strettamente collegato alla chiarezza di strategia. In video la demo di come è semplice Android secondo Nokia

A MWC 2014 da Nokia, dove ci si sarebbe aspettati di trovare solo Windows Phone, gli spazi sono stati ampiamente condivisi, con i nuovi modelli Nokia X, X+ e XL con Android. E mentre Windows Phone non era certo una novità, lo era invece la proposta ‘a mattonelle’ ma con il sistema operativo di Google. Non parliamo certo di un esercizio di stile, perquanto è evidente che una linea di smartphone non si improvvisa in un mese, e che è pure possibile che questo progetto con Android, nato prima dell’acquisizione da parte di Microsoft, necessariamente dovesse vedere la luce, se non altro per fare in modo che anche Nokia entrasse nell’agone dei vendor in competizione sui mercati emergenti.

IDC: La crescita del mercato smartphone si dimezzerà nel 2014
IDC – La crescita del mercato smartphone si dimezzerà nel 2014. Nokia ha un portafoglio con smartphone da 100 a 700 euro

Allo stesso tempo, mentre la versione ufficiale per il management Microsoft è che “fino a che Nokia non è a tutti gli effetti di Microsoft, l’azienda può proporre i prodotti che preferisce”, alcune voci sul Web insistono nel sostenere che Android sui Nokia ci è arrivato per rimanerci anche dopo l’acquisizione di Microsoft. Colleghi oltreoceano, subito seppelliti dalle critiche nei commenti, hanno addirittura azzardato che sia Windows Phone destinato a cessare di esistere e che i servizi di Microsoft, saranno tutti disponibili su Android. Perché – stando a queste voci – sono i servizi il campo di battaglia con Google e non il sistema operativo. Opinioni legittime.

Noi non la pensiamo così, anzi. Ci piacerebbe che l’allineamento di Windows Phone con le altre piattaforme di computing arrivasse prima possibile, ora che anche Intel sembra poco a poco, ma in modo deciso, essere riuscita a recuperare il gap sulle Cpu per gli smartphone rispetto a Qualcomm. In questo modo anche l’utente avrebbe a disposizione tre ecosistemi di computing completi tra cui scegliere: Android, Windows e MacOs con iOS.

Una cosa è sicura, l’incertezza, la mancanza di dichiarazioni in proposito, chiare, non fanno bene. Non fanno bene a Nokia, a Microsoft, ai nuovi nati che hanno comunque il grande pregio di aver portato ancora più semplicità al sistema Android a prezzi davvero bassi, appena inferiori a quelli dei modelli base con Windows Phone. Ma dopo? Quando sarà tutto di Microsoft? Il mercato si aspetta una risposta.

I Nokia con Android arriveranno anche nel nostro Paese, al momento dell’arrivo sul mercato i prezzi saranno intorno a 125 dollari per Nokia X, 135 dollari per X+ e 150 dollari per XL.

Vediamo in video il funzionamento di base di Android sui nuovi Nokia X e la descrizione delle caratteristiche più importanti nella presentazione di un esperto Nokia con specifiche informazioni sulle app e sui servizi disponibili.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore