VIDEO: Nokia N900

MobilityWorkspace

Nasce ‘anche’ per telefonare, ma promette di più tanto da essere definito un Internet tablet più che un semplice smartphone. Ecco un’anteprima di pregi e difetti del nuovo e atteso Nokia N900 che funziona con Linux e presto sarà disponibile nei negozi

Nokia N900 fa parte di una categoria di prodotti ancora in pieno sviluppo, gli Internet tablet. A prima vista sembra un semplice smartphone slide, ma non funziona con Symbian, bensì con Maemo 5 Linux. In poco più di 10 cm di altezza per appena 2 cm di spessore Nokia N900 è un vero mini computer con cui è possibile ‘anche’ telefonare, ma la cui funzione principale è quella di riuscire a non farvi accendere il computer per navigare, consultare la posta elettronica, chattare e gestire i vostri contenuti multimediali.

Potete usare una tastiera qwerty comoda, per quanto con appena tre file di tasti, o digitare direttamente sul touchscreen da 3,5 pollici, con una risoluzione 800×480 pixel. Il touchscreen è di tipo resistivo, non capacitivo, ma quello del Nokia N900 è probabilmente il migliore dei resistivi in circolazione. All’occorrenza si potrà anche utilizzare lo stilo. Il sistema di navigazione tra menu, applicazioni e finestre di browsing è eccellente. L’Internet Tablet N900 lavora in multitasking senza problemi (iPhone no) e quando sono visualizzate sul display solo le miniature delle diverse finestre è possibile vedere comunque i cambiamenti, per esempio durante il caricamento di una pagina Web. Nokia N900 visualizza correttamente praticamente qualsiasi pagina Web considerato che il browser è basato su Mozilla (ma fa già capolino Firefox nativo)

e che sono supportati Adobe Flash Player 9.4, AJAX (Javascript 1.8, XML) oltre a HTML, xHTML, CSS (supporto per Flash è un’altra differenza con iPhone). Ancora da verificare con il firmware definitivo prontezza dei sensori di movimento e accelerometro.

Nelle operazioni possibili in una prima breve prova, ospiti di Nokia, non abbiamo rilevato noiosi rallentamenti, grazie alla reattività del processore ARM Cortex-A8 core con ben 256 Mbyte di RAM e 768 Mbyte di memoria di swap per un totale di 1 Gigabyte con file system ext3 nella directory principale, e ben 25 Gbyte come VFAT nella cartella utente MyDocs. La memoria è espandibile tramite schedine microSD, fino a 16 Gbyte.

A parte la connettività Hsdpa, N900 supporta ovviamente WiFi e Bluetooth nelle versioni più recenti, è dotato di fotocamera (e seconda fotocamera Web VGA) e videocamera con lenti Carl Zeiss e sensore da 5 Megapixel. E’ un CMOS. Presente un doppio flash LED. Non male. C’è anche l’uscita TV con cavo di connessione incluso già nella confezione. Non manca il ricevitore A-GPS integrato e l’utilizzo con Ovi Maps ci è sembrato nel complesso efficace. Lato office è prevista la sincronizzazione con Exchange (on air, senza cavi e applicazioni da installare sul PC) oltre ovviamente a tutte le possibilità di sincronizzazione dati con il pc tramite software. Nokia N900 offre Documents ToGo, ma non la versione Professional per creare documenti, andrà acquistata. Chi lavora apprezzerà la comodità di vedere SMS e messaggi istantanei organizzati per contatto, peccato non sia già precaricata un’applicazione dedicata a Facebook per la gestione completa delle funzioni e delle relazioni con il sito di social networking, che invece è navigabilissimo dal browser. In questo ambito, per le applicazioni intendiamo, l’esperienza di AppStore con iPhone e iPod è insuperata al momento. Per quanto riguarda il comparto multimediale, infine, merita una nota l’efficace sistema di tagging delle fotografie, che consente catalogazione veloce e ricerca rapida.

Nokia N900 sarà disponibile nei negozi a

599 euro

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore