Video noleggio di Apple in salita in Europa

Aziende

Il servizio di affitto film dovrebbe avvenire nel 2008, ma lo attende un mercato frammentato e complesso. Intanto hacker scoprono una falla nel servizio on demand della Mela che non fa scadere mai i film noleggiati

Per Apple la strada del lancio del video noleggio si preannuncia in salita nel mercato europe o. Il New York Times ha messo in guardia Apple dalle insiedie

del mercato del Vecchio Continente. Dopo essere diventata il juke box online planetario, Apple vuole provarci con il noleggio film, espandendosi dal mercato Usa all’Europa. Ecco quali insiede aspettano Apple nella U e secondo il New York Times: un mercato unico, solo virtualmente, ma di fatto frammentato; beghe burocratiche, legislative e legate ai regolamenti sono sempre dietro l’angolo; troppe società di tutela del copyrigh t; le tempistiche dei rilascio di film e serie Tv sono differenziate da paese a paese. Già Bruxelles ha più volte denunciato la disarmonia e disomogeneità del mercato e-content (contenuti digitali), tale da intralciarne lo sviluppo stesso.

Ma Steve Jobs non si è per ora lasciato scoraggiare da tante problematiche e prevede l’affitto film in Europa per il 2008.

Il mercato disomogeneo Ue non è però l’unico intoppo per il servizio di noleggio video di Apple. Proprio negli ultimi giorni sarebbe stato bypassato il

Drm di Appl

e per la distribuzione dei filmati. La Mela di Cupertino ha previsto trenta giorni di tempo per la visione dei video a noleggio, ma la retrodatazione dell’orologio di sistema avrebbe permesso di rinviare all’infinito la data di scadenza del servizio. Secondo ZeusNews , sono però possibili controindicazioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore