VIDEO PILLOLE: Apple iPad 3G e iWorks

MobilityWorkspace

iPad arriva con le sole applicazioni essenziali per il funzionamento di base, ma con la sua tastiera virtuale si presta anche per un utilizzo come tablet per gli appunti.
iWorks è stato ridisegnato proprio per adattarsi al tablet di Apple, ma si deve acquistare a parte. Come si acquista e come si usa

Se con iPod e iPhone non viene proprio in mente di cimentarsi con la stesura dei testi e l’elaborazione delle tabelle, iPad invoglia a osare e provare a usare la tavoletta come un netbook. E in effetti per la spesa da sostenere è giusto poter pensare a un utilizzo di questo tipo. iPad non permette di salvare i propri file dove e come si vuole ed è questo un limite certamente fastidioso, così come non poter uscire dall’applicazione lasciandola aperta…
Tenete poi presente che iWorks costa 7,99 euro per applicazione (quasi 24 euro euro in totale tra Pages, Number e Keynote). Una volta prodotti i vostri contenuti, se volete inviarli via posta elettronica dovrete sempre tornare in iWorks. Direttamente dal programma di posta non è mai possibile inserire degli allegati, non c’è proprio la funzione per farlo. Un’ultima nota: se salvate un file Pages, originariamente generato con il Mac, sul vostro iPad, e il file contiene tabelle con le formule del foglio elettronico Number, sull’iPad perderete i riferimenti alle formule, che dovete inserire a mano.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore