VIDEO SPECIALE (II parte) Smartphone OS: I sistemi di configurazione della posta elettronica

Dispositivi mobiliMobilitySistemi OperativiWorkspace

Punti di forza e limiti dei sistemi operativi per smartphone per quanto riguarda la configurazione della posta elettronica

Il sistema più facile per configurare la posta elettronica è certamente quello proposto dall’iPhone con il nuovo firmware 2.2. Chi utilizza account Exchange, Aol, Yahoo!, Gmail, o sfrutta MobileMe (il sistema on the cloud di sincronizzazione dei dati proposto da Apple), può portare a termine in pochissimi passaggi ogni procedura. Per tutti gli altri account comunque iPhone guida l’utente alla compilazione dei campi necessari, in modo fluido, senza complicazioni di sorta. Più articolata la procedura nel caso dell’utilizzo di Symbian, ma anche per l’estrema flessibilità di utilizzo di questo sistema operativo, è possibile in questo caso personalizzare la tipologia di connessione al Web e sceglierla ogni volta che si apre l’account di posta. Il grande vantaggio proposto da Windows Mobile, invece, è l’integrazione in tutti i dispositivi di Outlook e di Windows Live.

Da un’unica interfaccia, come con il PC è quindi possibile visualizzare i messaggi delle diverse caselle, oltre a integrare eventuali sistemi proprietari, come il servizio Vodafone Mail. Limite evidente invece il fatto che la connessione non viene chiusa una volta che si termina il programma di ricezione e invio dei messaggi. Infine il sistema Blackberry RIM di Push email rappresenta senza dubbio il punto di forza di questi terminali, soprattutto in ambito business. Il supporto per i server Lotus, Exchange, così come quello per i diversi protocolli e per ogni tipo di account fanno di Blackberry il sistema più pratico per ricevere la posta elettronica. Dal firmware 4.5 poi anche Blackberry guadagna il supporto per la visualizzazione in Html e la configurazione è guidata dalle istruzioni del proprio provider, che propone pacchetti BIS (Blackberry Internet Services) e BES (Blackberry Enterprise Services), o dagli amministratori EDP. Facilità d’uso anche per l’utente consumer al quale è richiesta solo l’attivazione di un piano ad hoc.

Clicca qui per vedere tutti i video sui sistemi operativi per smartphone

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore