VIDEO TEST: Acer Aspire One D150

LaptopMobility

Evoluzione del primo modello uscito la scorsa estate, Acer Aspire One D150 presenta un display da 10,1 pollici e disco fisso da 160 GB, ma non risolve il difetto del touchpad, ancora troppo piccolo e poco sensibile

Acer inizia il 2009 con il lancio di nuovi netbook della serie Aspire One: scaglionati nel tempo faranno la loro comparsa i modelli D150B (oggetto della nostra prova) e D150X. Le diverse configurazioni differiscono per tipi di connettività supportate, potenza della batteria e per la possibilità, nell’ultimo caso, di inserire una Sim telefonica e utilizzare il netbook per navigare con il proprio operatore mobile.

Le novità di Acer Aspire One D150

Le novità principali, rispetto all’ Aspire One provato la scorsa estate sono evidenti già al primo sguardo: il display è più grande grazie ai 10,1 pollici di diagonale, i led relativi all’attività del disco fisso e alle funzionalità blocco Maiuscole e Num Lock sono stati collocati poco sopra la tastiera e non più sulla batteria. Dal punto di vista stilistico si notano altri cambiamenti: il pulsante di accensione è ora incastonato in uno sfondo verde che riprende il colore degli elementi a forma di goccia che fanno da congiunzione tra la base del netbook e il display.

goccia.jpg

Un dettaglio che distingue Acer Aspire One D150B dal modelli precedenti: l’elemento di raccordo tra base e display a forma di goccia (non retroilluminato) e, in secondo piano, il tasto di accensione “adagiato” su uno sfondo colorato

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore