VIDEO TEST: Apple iPhone 3G

MobilityWorkspace

Un ottimo touchscreen e la semplicità d’uso non bastano a rendere lo smartphone più chiacchierato del momento il migliore dei telefonini. Pregi e difetti di iPhone 3G, con la guida per sbloccare la navigazione Web, se siete in difficoltà con la SIM VodafoneGUARDA IL VIDEOLa prova sul campoCosa fare se non si naviga con VodafoneLimiti delle funzionalità telefoniche e di comunicazioneLa posta elettronicaCosa gli mancaIl softwareGiudizio

iPhone 3G è sicuramente il più elegante degli smartphone. Nella versione a 8 Gbyte è disponibile solo con il dorso nero, in quella a 16 Gbyte, da noi provata, si può scegliere anche nella livrea bianca. Pesa 133 grammi, è alto 11 cm, largo 6 e ha uno spessore di circa 1 cm, ma ai bordi è più sottile. Non è il più piccolo degli smartphone in commercio, ma è comodissimo da tenere nella tasca dei pantaloni, come nel taschino della camicia. Il display ha la diagonale da 3,5 pollici, con una risoluzione a 163 ppi (480×320); occupa tutta la parte frontale, fatta eccezione per la zona in basso riservata all’unico pulsante che serve per ritornare in ogni momento alla schermata principale. Accelerometro (per la rotazione automatica delle immagini), sensori di prossimità (per spegnere l’illuminazione quando si avvicina all’orecchio per le telefonate – è posizionato dietro all’altoparlante) e di luce ambientale rendono questo display tra i migliori in assoluto.

Anche nelle situazioni più critiche in controluce, il display dell’iPhone 3G si rivela eccellente. La sensibilità del touchscreen poi è, a nostro parere, ineguagliata. Certamente migliore di quella dei modelli Omnia i900 e Htc Diamond , solo per fare un confronto con quelli che abbiamo avuto sotto mano.

iPhone supporta i protocolli di comunicazione Umts/Hsdpa, Wi-Fi (802.11 b/g) e Bluetooth 2.0 Edr (ma non per lo scambio dei file e dei dati con altri terminali!!!).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore