VIDEO TEST: MacBook Pro

LaptopMobilityWorkspace

Il nuovo notebook di Apple è costruito in un blocco unico di alluminio, è mosso da Intel Core 2 Duo a 2,53 GHz e vanta doppio sistema grafico nVidia, integrato e discreto

I modelli MacBook Pro, da poco sul mercato, sono stati completamente ridisegnati e la novità più significativa è data dalla struttura del guscio, per un peso complessivo della macchina di circa 2,5 Kg (non è un notebook leggero, ma si può ancora trasportare). Si tratta di un blocco unico di alluminio, quindi senza saldature. Solo sulla base è possibile notare la leva per l’apertura dello sportellino che corre lungo tutta la lunghezza del notebook e che dà l’accesso a disco fisso e batteria, non così facile invece accedere all’aggiornamento della RAM. Se ce ne fosse stato ancora bisogno il risultato è una maggiore solidità e un design la cui eleganza raggiunge i massimi livelli.

Nella pagina precedente la prima parte della videoprova di Apple MacBook Pro

In realtà due note sono doverose. La prima riguarda le cerniere di innesto del display alla base. Quelle del nostro modello risultano eccessivamente allentate così che se il notebook non è del tutto aperto e viene trasportato si può chiudere sulle dita. La seconda riguarda le due prese USB che sono davvero ravvicinate e utilizzando periferiche un po’ ingombranti questo potrebbe creare difficoltà. Indiscutibile la qualità di Display Port, ma tenete conto che se dovrete collegare il vostro Mac a una semplice VGA dovrete avere l’apposito cavo. La compatibilità VGA-DVI è assicurata e anche Display Port è standard.

retroillumina.png

La tastiera presenta tasti ben distanziati tra loro, retroilluminati all’occorrenza. Il sensore è posto a fianco della Webcam

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore