VIDEO TEST: RIM BlackBerry Storm 9500

MobilityWorkspace

RIM propone il primo ‘touch cliccabile’ anche agli utenti consumer. Supporto Hsdpa, ricevitore Gps con Blackberry Maps le caratteristiche di spicco. Nato in esclusiva per Vodafone, il limite più evidente è la mancanza del Wifi

L’esordio di RIM nell’agone degli smartphone ‘touch’ sofisticati, ma adatti a tutti, avviene con questo Blackberry Storm 9500 la cui caratteristica più evidente è certamente quella del display cliccabile: in pratica quando si preme sullo schermo quest’ultimo si abbassa leggermente di circa un millimetro e offre la sensazione di avere effettivamente premuto un pulsante.

Vediamo nei dettagli le caratteristiche più importanti.

Si tratta di un pda-phone tascabile di medie dimensioni (11,2×6,2×1,4 cm) – più piccolo di un Htc Touch Hd e dell’iPhone, ma leggermente più spesso – e di un certo peso (155 gr). Il sistema operativo è ovviamente quello RIM (noi lo abbiamo provato nella versione 4.7.0), l’OS supporta Java, ed è aiutato per il riconoscimento vocale da VoiceSignal Suite 2.1 di Nuance.

Vodafone offre al prezzo di 399 euro il terminale e propone per 3 euro la settimana (con le ricaricabili) Vodafone Pack per Blackberry che include la navigazione Web, l’accesso ai servizi di instant messaging, email e servizi di social networking come Facebook. Con questa offerta non è possibile utilizzare il BlackBerry come Modem per il computer. Sono previste tariffe ad hoc sia per gli abbonamenti privati, a 10 euro al mese per il Vodafone Pack, sia per le aziende, con traffico voce e SMS. In video il nostro giudizio.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore