Videogiochi: vietati ai minori

AccessoriWorkspace

Una multa fino a 1.000 dollari per chi venda ai minori videogiochi per adulti

CHICAGO (Usa) – Una multa fino a 1.000 dollari per chi venda ai minori videogiochi per adulti. Lo prevede una recente legge dell’Illinois sostenuta dal Governatore Rod Blagojevic che ha così pensato di risolvere il problema dei videogiochi con contenuti violenti o ricchi di richiami sessuali. Nonostante i dubbi sulla costituzionalità della legge avanzati dagli oppositori al provvedimento, i sostenitori della norma “salva minori” hanno mantenuto la linea dura: “i videogiochi – hanno affermato – non hanno niente di artistico e vanno trattati come mera comunicazione”. Spetterà ora ai venditori, con l’eccezione di quelli on-line per i quali la norma non ha alcuna efficacia, valutare quando e se è possibile procedere alla vendita del videogioco. Dovranno leggere con la massima attenzione le indicazioni sull’età consigliata presenti sulla scatola evitando accuratamente di vendere a minori i titoli contrassegnati dal bollino “18+”, come, per esempio, Leisure Suite Larry Magna Cum Laude. In caso contrario rischiano multe salatissime. Non resta che attendere ora il giudizio di legittimità sulla legge che la Suprema Corte dello Stato dovrà esprimere. Intanto, almeno nell’Illinois, giocare è una “cosa da grandi”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore