Vie di uscita cercasi

Management

Gli ultimi dati di Infocamera mettono un altro paletto sullo scenario preoccupante dell’economia del nostro Paese

Gli ultimi dati di Infocamera mettono un altro paletto sullo scenario preoccupante dell’economia del nostro Paese. Alla fine del primo trimestre 2005 si ferma, per la prima volta negli ultimi anni, la crescita demografica delle imprese italiane con un saldo passivo tra quelle nate e quelle cancellate dal Registro delle Camere di Commercio pari a un -862 unità. E’ sotto gli occhi di tutti che ormai si vive alla giornata, si continua a modificare i vari business plan perché gli scenari economici non riescono a fornire un quadro certo della situazione. E allora che fare? C’è chi tenta nuove strade per trovare nuovi clienti (gli ultimi annunci di Esprinet e Cdc sono un esempio), chi persegue la strategia verso le piccole e medie imprese come fa Ingram, e chi cerca di contenere i costi, e basta, e sono veramente tanti. Eppure se si ha il coraggio di fare un passo più in la ci sono segnali importanti che vengono dal mercato, come i nuovi trend tecnologici. Il passaggio ai 64 bit da parte di Amd e Intel, accompagnato dalle nuove piattaforme tecnologiche hardware, possono essere una buona occasione per far iniziare a spendere le piccole e medie imprese, soprattutto adesso che Microsoft, come annunciato da Bill Gates al WinHec di aprile, ha finalmente svelato la roadmap dei nuovi sistemi operativi a 64 bit con il lancio di Windows Server 2003 e Windows Xp Professional. Ma la novità ulteriore è l’impegno di Microsoft per dare un forte impulso al cambiamento, partendo dalle terze parti. A oggi sono già stati scritti 16.000 driver per il nuovo sistema operativo a 64 bit, un cambiamento importante di rotta, soprattutto pensando a quello che era successo gli scorsi anni a ogni aggiornamento dei sistemi operativi. Che l’impegno di Microsoft – ma anche quello di Amd, Intel e dei produttori hardware – sia rilevante lo dimostra il fatto che nelle previsioni di Microsoft entro la fine dell’anno sarà difficile trovare ancora un server a 32 bit. In attesa di vedere cosa succederà nei prossimi mesi vediamo cosa è successo nei primi tre mesi dell’anno. L’analista Gartner segnala che nell’area Emea continua il trend positivo della vendita dei notebook, a discapito dei Pc desktop. Quello che però continua a preoccupare è, ancora una volta, il trend negativo in valore: analizzando il dato del periodo si registra infatti una crescita a due cifre in volume, ma una modesta crescita del 2% in valore. Che fare? Ancora una volta la strada vincente passa nella creazione di soluzioni per vestire il “ferro”. Chi invece pensa di poter aspettare altri nuovi trend tecnologici dovrà spostare il calendario al 2007. Microsoft, sempre per bocca di Bill Gates, scommette su quell’anno come la vera tappa del cambiamento. Nella conferenza di apertura del WinHec il gran capo della Microsoft ha infatti presentato il prototipo del futuro, il Pc ultra-mobile. Un prodotto trasportabile ovunque con un’autonomia di una giornata e sempre connesso con la Rete. Non è proprio un sogno visto che Acer a Asus hanno in cantiere i primi prototipi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore