Vietato parlar male dei colleghi via e-mail

Autorità e normativeNormativa

Sparlare dei colleghi via posta elettronica non è una questione di bon ton, ma un divieto della Cassazione

La pronuncia è della Cassazione, che ha ritenuto di dar ragione a una impiegata che aveva querelato un collega a causa di una e-mail.

Il fatto è accaduto presso una ditta veneta con sede a Bassano del Grappa.

Una donna aveva ricevuto per vie traverse la copia di una e-mail che un collega aveva inviato ad altri dipendenti, nella quale si parlava male dei suoi comportamenti.

In particolare, il collega si era preso la libertà di criticare l’uso dei congedi parentali fatto dalla donna. La diretta interessata si è sentita offesa e ha deciso di querelare il collega.

La Suprema Corte ha stabilito che la cosa è ammissibile. L’accusato ora rischia un processo per ingiuria.

Non sappiamo come andrà a finire. Per sparlare dei colleghi è molto meglio tornare alla buona e vecchia macchinetta del caffè.

Fonte: The Inquirer

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore