Virtualizzazione, Red Hat integrerà l’Hypervisor in Linux

Sistemi OperativiWorkspace

A Boston è in corso la tre giorni dell’annuale Red Hat Summit

A Red Hat

Summit, apertosi ieri a Boston per una tre giorni,Red Hat ha concentrato il suo impegno nella virtualizzazione, affermando che integrerà l’Hypervisor in Linux. La tecnologia di virtualizzazione di Red Hat si basa su Kvm e non su Xen.. Con questa mossa, secondo InformationWeek, l’uso di Linux potrebbe ricevere una grossa spinta, spronando fortemente il sistema operativo di scelta in ambiente virtual machine. La tecnologia hypervisor di Red Hat , attualmente in fase di beta testing, sarà compatibile sia con Windows che con Red Hat Enterprise Linux: l’hypervisor embedded è dunque una buona notizia.

A livello enterprise, Red Hat ha inoltre svelato tre programmi per addottare la virtualizzazione di prossima generazione: Embedded Linux Hypervisor;

Virtual Infrastructure Management, prossimamente in beta;Security infrastructure con tecnologie di sicurezza integrate.

Al Summit è anche atteso l’annuncio dell’apertura del Red Hat Network (RHN), dedicato a patch e bug fix.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore