Visa: Boom di pagamenti contactless entro fine anno

AziendeE-paymentMarketingMercati e FinanzaWorkspace
La Mobile & App Economy vale 25,4 miliardi di euro, pari all'1,6% del PIL

Visa prevede che saranno processati 52 miliardi di pagamenti mobili al mese entro la fine dell’anno. Segneranno un incremento rispetto ai 147 miliardi di pagamenti wireless dell’anno scorso

La guerra al contante è iniziata. Visa prevede che saranno processati 52 miliardi di pagamenti mobili al mese entro la fine del 2013. A trainare i pagamenti contactless saranno smartphone (come quelli di Samsung) equipaggiati con i servizi Visa PayWave and Mobile Wallet. “Entro il 2020 metà del nostro volume d’affari in Europa sarà generato dai cellulari” ha spiegato il capo del mobile business di Visa, Sandra Alzetta. La carta di credito non perderà importanza, ma quasi tutti hanno un telefonino cellulare personale nelle loro mani, dunque il Mobile rappresenta un’opportunità per fare guerra al contante.

Visa sta stringendo partnership con gruppi chiave dell’industria Mobile per aumentare il numero degli smartphone in arrivo coi servizi di pagamento mobile pre-installati. Visa ha siglato una partnership con Telefonica, Vodafone e Samsung: “Entro fine anno saranno 80 i dispositivi dotati di Visa PayWave.”

Visa, dunque, prevede 52 miliardi di pagamenti contacless al mese entro fine anno, che segneranno un incremento rispetto ai 147 miliardi di pagamenti wireless dell’anno scorso. I terminali nei negozi al dettaglio in Europa cresceranno da 853.000 a un milione dalla fine dell’anno. Il business potrà utilizzare i dati dei pagamenti Mobile per offrire advertising su misura ai potenziali clienti.

Ora tocca ai produttori di smartphone di adottare la tecnologia Near-field communication (NFC), in modo che sia compatibile con i sistemi di pagamento in mobilità.

Visa: boom di pagamenti mobili entro fine dell'anno
Visa: boom di pagamenti mobili entro fine dell’anno
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore