Visa Europe spiega le regole dei pagamenti mobili

Autorità e normativeAziendeE-paymentMarketingMercati e FinanzaNormativa
NFC su iPhone 6: i rumors della vigilia

Visa Europe rende note le norme per la sicurezza nell’accettazione dei mobile payments, i cosiddetti pagamenti wireless. Le linee guida per utilizzare il cellulare come borsellino elettronico

Sono state stabilite le linee guida per usare il cellulare o lo smartphone come borsellino elettronico. Visa Europe ha pubblicato e norme per la sicurezza nell’accettazione dei mobile payments, i cosiddetti pagamenti wireless. Si tratta delle norme per la sicurezza nell’accettazione dei pagamenti con dispositivi mobili. Le regole, frutto della strategia di Visa Europe per migliorare le misure di sicurezza per la protezione dei dati personali e finanziari, sono indirizzate a fornitori di sistemi software e hardware, esercenti e acquirer.

Le tecnologie di criptazione e tokenizzazione sono progettate per funzionare in concomitanza con l’accettazione chip EMV e si sono già dimostrate idonee a operare in diversi ambienti retail e di elaborazione di  pagamento.
La tecnologia mobile consente a un numero sempre maggiore di piccoli e medi esercenti di accettare pagamenti effettuati con dispositivi mobili. Poiché gli esercenti si avvantaggiano della tecnologia mobile per l’accettazione dei pagamenti e la crescita del loro giro d’affari, il settore deve approntare anche controlli adeguati e misure di sicurezza. Poiché i dispositivi di pagamento mobile e quelli di accettazione mobile non sono progettati con gli stessi requisiti di sicurezza dei terminali di pagamento tradizionali e gli esercenti attualmente non controllano la sicurezza delle reti alle quali i dispositivi di accettazione sono connessi in modalità wireless, vi sono importanti considerazioni sulla sicurezza di cui tener conto, oltre a quelle relative ai sistemi tradizionali. Queste norme sono vanno suddivise per due distinte categorie di pubblico: i fornitori di soluzioni hardware e software  e di applicazioni di accettazione di pagamento mobile;  e gli acquirer e gli esercenti che utilizzano queste soluzioni.

Riporta Visa Europe: “Per promuovere la sicurezza e l’integrità del sistema di pagamento, Visa si impegna ad aiutare i fornitori di soluzioni di accettazione di pagamento mobile, rivenditori, esercenti e acquirer a comprendere meglio la loro responsabilità nel garantire la sicurezza dei dati quando utilizzano soluzioni di accettazione di pagamento con dispositivi mobili quali gli smartphone. Per raggiungere una massa critica, i pagamenti con dispositivi mobili devono operare in ogni luogo, a qualsiasi ora, con la stessa affidabilità dei pagamenti Visa di oggi. Per oltre 50 anni, Visa si è posta uno standard alto di sicurezza, protezione della privacy, pagamenti garantiti agli esercenti e accettazione globale. Esercenti, consumatori e istituzioni finanziarie dovrebbero aspettarsi gli stessi standard anche per le soluzioni di accettazione mobile“.

A Milano Atm e Telecom Italia stanno già testando il nuovo servizio “Mobile Pass” per acquistare il biglietto dell’autobus direttamente con un cellulare dotato di tecnologia NFC.

Il 2011 è l'anno della tecnologia NFC
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore