Vista è bellino ma grazie lo stesso, possiamo continuare altrettanto bene con Xp

Sistemi OperativiWorkspace

Windows Vista è talmente splendente e appare lucido e brillante al punto da
poter convincere perfino qualche affezionato utente di Apple interessato
all’aspetto estetico

ORMAI SIAMO al lancio e si può dare un’impressione a caldo del nuovo giocattolo di Microsoft, che abbiamo avuto modo di analizzare per un po’ di tempo. La prima cosa che salta all’occhio è che Vista è splendente. Veramente splendente: appare lucido e brillante al punto da poter convincere perfino qualche affezionato utente di Apple interessato all’aspetto estetico. Quando avviate il PC e si carica Vista verrete gratificati dalle note prodotte da Brian Eno, qualche milione di volte meno irritanti dei rumorini con cui i sistemi operativi Microsoft ci hanno accolto in passato. Ci sono alcune graziose aggiunte che rendono leggermente più gradevoli le convulse sessioni di lavoro degli appassionati di computer, come le finestre trasparenti, e tutto appare molto meno chiassoso e più elegante e gradevole di qualunque altra cosa Microsoft abbia mai fatto. Mancano le colline di un verde acceso con intensi cieli blu, sostituite da un rilassante roteare di colori tenui, molto più piacevoli da guardare mentre si perde tempo davanti al computer. Insomma tutto è molto luccicante e piacevole. C’è anche una caratteristica utile che prevede per default che il sistema chieda il permesso, in una finestra di dialogo, prima di aprire qualunque elemento considerato a rischio. Qualcuno la troverà irritante, ma quando vi verrà chiesto se volete davvero eseguire VIRUSLOL.EXE sarete grati della sua esistenza. Un’altra piccola ma graziosa funzione è il nuovo sistema di help. Non sarete più obbligati a leggere cose totalmente ovvie circa il vostro problema o a spedire una e-mail a Microsoft aspettando in eterno una risposta. Ora potete scaricare gli aggiornamenti dell’help direttamente dal Web e le informazioni che ricaverete sono molto più esaustive e gestibili. Abbiamo apprezzato molto anche la scomparsa dell’insopportabile cane abbaiante che scava nella finestra di ricerche. In breve sono davvero combattuto su Vista. Ho preso in considerazione l’edizione Ultimate, supponendo che si trattasse del miglior Vista in circolazione, e dopo averlo installato non tornerei indietro, ma non c’è davvero niente che non va in XP al punto da richiedere l’esborso di denaro a cui costringe Vista. E non saltano certo all’occhio le innovazioni tanto sbandierate da Microsoft, al di là dell’aspetto gradevole dell’interfaccia. In più c’è il problema dei driver. Malgrado ce ne siano tantissimi già scaricabili da Microsoft e altri siti di produttori, ancora non è difficile trovare programmi che semplicemente non sono compatibili e non ne vogliono sapere di funzionare. È questo è proprio fastidioso. Inoltre, anche se è possibile lavorare in modalità “classica”, l’uso del sistema diventa così scomodo e irritante.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore