Vista frena lo sviluppo dei dischi a stato solido

CloudServer

Il discusso sistema operativo Microsoft scontenta anche i produttori di dischi SSD

Come se non bastassero i problemi creati ai felici utenti di XP, sembra che l’ultimo OS di Microsoft abbia reso grama la vita ai fabbricanti di memorie disco a stato solido (SSD).

Vista non sarebbe infatti ottimizzato per le SSD che impiegano la t ecnologia delle multi level cell (MLC).

Sandisk lo ha dovuto scoprire sulla sua pelle. Il gigante delle flash sarebbe stato obbligato a spostare al 2009 l’uscita di almeno tre nuovi prodotti. Questo perché che non avrebbero funzionato decentemente per via dei limiti imposti dell’ambiente Vista.

Si tratta di nuovi dischi SSD da 128, 160 e 256GB. Secondo il fondatore e CEO di Sandisk, Eli Harari, Vista ha creato una sfida unica nel suo genere per i fabbricanti di SSD.

Vista non è ottimizzato per i dischi SSD con memoria flash e la prossima generazione di controller dovrà, per quanto possibile, riuscire a compensare i deficit del sistema operativo”.

Fonte: The Inquirer.it

Per approfondimenti: Techspot

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore