Vita difficile per i cracker

Sicurezza

Arrestato un giovane negli Stati Uniti, accusato di aver sferrato attacchi a diversi computer di enti governativi.

Un ventenne californiano è stato arrestato nei giorni scorsi per aver attaccato diversi computer e anche siti web del governo statunitense Robert Lyttle, questo il nome del cracker, è stato accusato formalmente per le attività criminali svolte nel 2002. In particolare, Lyttle è accusato di aver realizzato un accesso abusivo ai computer del Dipartimento della difesa statunitense, dell’ufficio degli Health Affairs e della Nasa. Il cracker rischia fino a dieci anni di reclusione, con sanzioni pecuniarie che potrebbero arrivare a 250.000 dollari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore