Viva l’elettronica di consumo: +8% nel primo trimestre

Workspace

Secondo i dati raccolti dalla società di analisi Sirmi il comparto It cresce
nel periodo del 4%, trainato dal settore dell’elettronica di consumo.

Un buon trimestre lo definisce Sirmi e i numeri gli danno ragione. Il settore It nei primi tre mesi dell’anno cresce in Italia del 4% e si porta a 5.736 miliardi di euro; e se il comparto Tlc rimane sostanzialmente stabile, oltre quota 10.000 miliardi, a fare la differenza è l’elettronica di consumo in crescita dell’8%: 2.040.50 miliardi. Non è un caso che proprio su questo settore si stia focalizzando l’attenzione di un numero crescente di aziende. E’ il caso di Intel che sta sviluppando prodotti progettati appositamente per il mondo consumer. Entrando nel dettaglio, l’hardware cresce complessivamente del 5.6%, sostenuto soprattutto dai large system; in calo invece i sistemi midrange e lo storage, rispettivamente del 9.3% e del 1.5%. Bene invece il comparto software e dei servizi di sviluppo, in crescita mediamente del 3.5%. Il settore delle telecomunicazioni registra una lieve flessione rispetto l’anno passato: da 10.289 miliardi a 10.062. Il segmento che soffre di più è quello delle soluzioni fisse, in ribasso del 3.4%. mentre i prodotti mobile scendono solamente dell’1.10%. Il mercato italiano dei Pc client mostra un andamento positivo, con rialzi a due cifre sia in termini di fatturato che di volumi: rispettivamente +11% e +13.5%. I notebook continuano la loro corsa, con un incremento del 25.7%% come unità vendute, e del 23.4% come valore. Il fatturato complessivo dei Pc supera di poco gli 838 milioni di euro. Tra i produttori, in testa figurano Hp e Acer.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore