Vmware semplifica il disaster recovery

CloudServer

Site Recovery Manager è supportato dalla maggior parte dello storage

Annunciata lo scorso anno, sta per arrivare l’applicazione Vmware Site Recovery Manager per la gestione e l’automatizzazione del disaster recovery. Site Recovery Manager fa parte della suite Vmware di prodotti per la gestione e l’automatizzazione del data center.

I tradizionali piani di recovery lasciano le aziende esposte a rischi significativi perché sono complessi da implementare, richiedono molto tempo per la manutenzione ed sono difficili da testare. La complessità dei processi manuali di ripristino rende particolarmente difficile alle aziende effettuare il recovery nei tempi preventivati e desiderati. Inoltre i sistemi tradizionali non virtualizzati dipendono fortemente dalla configurazioni hardware che rendono difficile automatizzare i processi.

Site Recovery Manager opera in stretto collegamento con altre soluzioni di Vmware come Infrastructure , VirtualCenter e con il software di replicazione fornito dai partner per lo storage. Creazione, aggiornamento e documentazione dei piani di recovery sono eseguiti direttamente da VirtualCenter.

Le tecniche di virtualizzazione permettono di eseguire test automatizzati di recovery in un ambiente di testing isolato, usando gli stessi piani che verrebbero utilizzati in caso di reale fai lover senza alcun impatto sui sistemi di produzione. Site Recovery Manager permette poi di ottimizzare gli investimenti effettuati in software di storage replication realizzati con aziende partner di Vmware, tra cui 3Par, Dell, EMC, FalconStor, Hitachi Data Systems, HP, IBM e NetApp.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore