Vodafone si intasca la Hutch India

Aziende

L’operatore mobile ha il sorriso sulle labbra al 3GSM di Barcellona, a causa
del buon esito dell’operazione di acquisizione di Hutch

VODAFONE avrà il sorriso sulle labbra al 3GSM di Barcellona, a causa del buon esito dell’operazione di acquisizione di Hutch, la controllata indiana di Hutchison. Vodafone ha superato le offerte di Reliance e del gruppo Hinduja. Rimane da vedere come reagirà Essar, la compagnia indiana che detiene il restante 33 percento del pacchetto azionario di Hutch. Vodafone ha siglato anche un accordo di condivisione della rete (sull’esempio di quello, simile, siglato in Inghilterra con Orange) con l’operatore indiano Bharti Telecom. A dirla tutta non dev’essere stato difficile concludere l’accordo, dal momento che Vodafone detiene il 10 percento di Bharti. Non è ancora chiaro se Vodafone dovrà vendere quella quota, ora che è azionista di maggioranza in Hutch. Avendo sostenuto una battaglia alquanto caustica con Vodafone per il controllo di Hutch, Essar ora è attesa al varco per vedere come risponderà alla richiesta di continuare la partnership da parte di Vodafone. Dal momento che il gruppo Hinduja ha manifestato interesse nella compagnia, è probabile che deciderà di vendere a loro la propria quota. Arun Sarin di Vodafone, per lo meno, sarà soddisfatto nel constatare che la sua strategia di investire nei mercati emergenti è diventata operativa. Anche se gli analisti sostengono che abbia strapagato la quota che si è appena aggiudicato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore