Vodafone Wallet e SmartPass NFC trasformano lo smartphone in un portafoglio digitale

AccessoriMarketingMobilityWorkspace
Vodafone Wallet trasforma lo smartphone in un portafoglio digitale
5 14 1 commento

Vodafone Wallet è la nuova app in grado di trasformare lo smartphone in un portafoglio elettronico. SmartPass NFC consente di effettuare pagamenti direttamente con il proprio smartphone grazie alla tecnologia NFC (Near Field Communication). Gli smartphone NFC in Italia hanno superato la soglia degli 8 milioni

Dal 29 aprile sarà possibile attivare SmartPass NFC in tutti i Vodafone Store. Per sfruttare la soluzione, sarà sufficiente avere uno smartphone e una SIM dotati di tecnologia NFC. Vodafone Wallet è invece in download gratuito ed è attivo su piattaforma Android. Vodafone Italia aggiorna i pagamenti in mobilità, con le applicazioni Vodafone Wallet e Vodafone SmartPass NFC, la carta di pagamento ricaricabile integrata nello smartphone, sviluppata in collaborazione con CartaSi e MasterCard. Vodafone Wallet è la nuova app in grado di trasformare lo smartphone in un portafoglio elettronico, in cui raccogliere carte di pagamento, titoli di trasporto pubblico e carte fedeltà. Il portafoglio digitale di Vodafone si rinnova con SmartPass NFC, la prima carta di pagamento integrata nello smartphone, basata sulla piattaforma interoperatore. Possono accedere tutti gli emittenti di carte di pagamento che vogliono abilitare i propri prodotti allo shopping via cellulare. SmartPass NFC consente di effettuare pagamenti in modo semplice, immediato e sicuro, direttamente con il proprio smartphone grazie alla tecnologia NFC (Near Field Communication). Il progetto, sviluppato in collaborazione con CartaSi e il Circuito MasterCard, dispone della piattaforma tecnologica per pagamenti contactless realizzata da SIA, e rappresenta il primo passo concreto su larga scala nel processo di sviluppo e diffusione dei pagamenti mobili via cellulare in Italia. “Grazie a Vodafone, da oggi la possibilità di utilizzare lo smartphone per fare acquisti con la propria carta di pagamento diventa realtà anche in Italia – ha commentato Ferruccio Borsani, Direttore Generale Commerciale di Vodafone Italia. “Un’ulteriore innovazione per i nostri Clienti, che potranno vivere questa nuova esperienza di pagamento in mobilità grazie alla qualità e alla sicurezza della rete e dei servizi Vodafone“. Con Vodafone SmartPass NFC l’acquisto è immediato: basta avvicinare il telefonino ad uno degli oltre 150 mila POS di nuova generazione già presenti sul mercato italiano (in costante crescita anche grazie alle nuove installazioni di CartaSi) e solo nel caso di importi superiori ai 25 euro viene chiesto d’inserire un PIN di sicurezza.

Vodafone Wallet trasforma lo smartphone in un portafoglio digitale
Vodafone Wallet trasforma lo smartphone in un portafoglio digitale

Secondo il Politecnico di Milano gli smartphone NFC diffusi in Italia hanno superato la soglia degli 8 milioni, mentre le carte di pagamento contactless hanno raggiunto i 6 milioni, di cui circa 500 mila sono carte Vodafone SmartPass emesse da CartaSi; più di 200 mila sono le SIM NFC Vodafone già attive in Italia. “Con questa iniziativa, CartaSi per prima dà avvio alla diffusione su larga scala dei pagamenti in mobilità. Il progetto che abbiamo realizzato rientra nel nostro piano di innovazione, finalizzato a diffondere e a mettere a disposizione delle Banche e dei partner commerciali strumenti di pagamento tecnologicamente all’avanguardia, concretamente utili, più efficienti del contante per qualità e costo” – ha sottolineato Gianluca de Cobelli, Vice Direttore Generale di CartaSi.

Il mercato dei pagamenti mobili (m-payments) è in grande fermento, anche sul fronte dei retail. La britannica Tesco e la francese Auchan sperano che gli utenti usino le apps dei borsellini digitali per pagare via smartphone invece che in contanti. I pagamenti wireless forniranno anche dati al mercato dell’advertising. Secondo Gartner, il mercato passerà entro il 2017 a valere 721 miliardi di dollari, con il triplo delle transazioni, a quota 450 milioni di utenti. Inoltre, Morgan Stanley ritiene che i negozi nei Paesi sviluppati abbiano speso fino a 150 miliardi di dollari per accettare carte di pagamento nel 2012. I negozi inglesi hanno risparmiato 770 milioni di dollari nel 2013, per dare l’addio ai contanti e passare ai pagamenti mobili. I Mobile payment faranno risparmiare tempo (basta code alle casse!) e taglieranno i costi legati alla gestione del contante e delle carte di credito.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore