Voip, la voce corre su Internet

Management

Le telefonate su Internet stanno conquistando il mercato a grandi passi. Già disponibili le prime offerte commerciali. Più che positive le previsioni di crescita

Conage ha fatto scuola. La società è il primo operatore telefonico virtuale (senza quindi una infrastruttura di proprietà) che negli Stati Uniti e in alcune zone del Canada offre servizi telefonici basati su reti Ip, quindi su Internet (250 mila utenti attivi in due anni). Il successo di Vonage è stato da subito considerevole. L’offerta commerciale è allettante: si parte da circa 30 dollari al mese per un numero illimitato di telefonate. Ma ci sono anche altri vantaggi: linee telefoniche aggiuntive senza doversi imbattere in complicate installazioni; la possibilità di slegare il proprio numero telefonico sia dal prefisso della zona nella quale si risiede (così anche il contadino del Montana, se vuole, può avere il numero con il prefisso di Manhattan), e perfino dal luogo nel quale ci si trova potendo, per esempio, ricevere da casa o dall’albergo, le chiamate destinate al numero dell’ufficio. Il successo di Vonage ha fatto suonare non pochi campanelli d’allarme. Il più sonoro è scattato presso l’autorità che regolamenta le telecomunicazioni nello stato di New York che si è affrettato a estendere anche agli operatori virtuali Ip le stesse regolamentazioni alle quali si devono attenere gli operatori telefonici tradizionali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore