Volo in ritardo o cancellato? Il risarcimento è servito

AziendeMobile AppMobility

AirHelp offre un servizio che offre il recupero dei rimborsi per i voli cancellati o in ritardo. Ora un nuovo tool analizza i dati dei voli precedenti e aggiunge tutti i nuovi voli non appena vengono prenotati in una sorta di mappa personalizzata dei voli per la condivisione sui social network

Può capitare di rovinarsi una vacanza o un viaggio di lavoro ancora prima di partire (l’aereo non c’è e il volo è stato cancellato) oppure in fase di rientro, per lo stesso motivo, magari quando si vorrebbe già essere a casa e viene notificata una situazione di overbooking. Ecco, in questi casi l’unica soddisfazione può arrivare dalla speranza in un rimborso, rimborso che a seconda di quanto è accaduto ognuno può chiedere direttamente alla compagnia aerea da cui è stato servito.

Se pensate invece che l’operazione richieda tempo e non volete perderne, ecco che allora è possibile utilizzare un servizio come quello di AirHelp. Lorenzo Asuni, country manager di AirHelp per l’Italia svela una curiosità: “Più di nove milioni di viaggiatori all’anno hanno diritto a rimborsi sui loro voli, ma la maggior parte non sa di avere questo diritto o non sa come inoltrare un reclamo valido”. 

AirHelp è già attiva da tempo proprio con il suo servizio per aiutare i passeggeri  a ottenere un rimborso per i loro voli in ritardo o cancellati. La notizia odierna è relativa a un nuovo tool che permette di cotrollare al volo quando si ha diritto al rimborso per un volo aereo (fino a tre anni indietro rispetto alla data).

Lo strumento permette però anche di visualizzare uno schema di tutti i viaggi già effettuati direttamente dal proprio dispositivo mobile, grazie a una mappa dei voli pensata per la condivisione social. In pratica i passeggeri possono “rivedere” i voli e richiedere rimborsi dovuti di cui magari non erano mai venuti a conoscenza. 

Lo strumento è disponibile ora sia sull’app mobile, sia online, direttamente sul sito AirHelp. Il servizio genera la mappa dei voli che i passeggeri possono personalizzare e  poi condividere su Facebook e Twitter. Il tool analizza i dati dei voli precedenti e aggiunge tutti i nuovi voli non appena vengono prenotati, quindi crea una mappa colorata che comprende i flights, quanto si è speso in biglietti aerei, curiosità tipo quante volte con i propri voli si è coperta la distanza dalla Terra alla Luna e altro, in modo da consentire la visualizzazione di tutte le esperienze passate e future dei viaggiatori.

AirHelp funziona con i principali servizi di posta elettronica 

Il servizio di AirHelp unisce oltre alla competenza degli esperti legali in trasporto aereo, le soluzioni di intelligenza artificiale e machine learning già disponibili e si aggiunge alla lista delle innovazioni travel tech per l’azienda, che nel 2017 ha lanciato anche il Boarding Pass Scanner e Herman, un avvocato robot progettato per processare le richieste di rimborso in maniera più efficiente e accurata.

L’app gratuita di AirHelp è compatibile con iOS e Android e funziona con Gmail, Hotmail e Microsoft Outlook servizi dei quali richiede l’accesso per accedere alle informazioni necessarie a comporre e gestire la mappa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore