Wacom Clipboard PHU-111, dalla carta al digitale una volta per tutte

AccessoriWorkspace

Lo smartpad Wacom Clipboard PHU-111 consente di compilare i documenti cartacei con la penna ad inchiostro e digitalizzarli in tempo reale, senza bisogno di scansionarli

E’ sempre stato il sogno di ogni impiegato: poter compilare e firmare documenti cartacei utilizzando una penna ad inchiostro, ma anche ritrovarseli digitalizzati in tempo reale, senza bisogno di una successiva scansione.

E’ possibile realizzare il sogno con lo smartpad Wacom Clipboard PHU-111. Si tratta di una sorta di tavoletta, pensata proprio per un utilizzo nell’ambito dei servizi e della pubblica amministrazione laddove è necessaria (o è pratica) la conservazione del cartaceo e il suo utilizzo con il pubblico, ma si ha anche bisogno dell’archiviazione digitale ed elettronica.

In questi contesti la Clipboard è irrinunciabile. Oltre alla firma e ai campi dei moduli compilati questo smartpad permette anche di acquisire i dati biometrici, per successive autenticazioni degli utenti. I documenti potranno essere salvati sul pc, caricati sul server o in cloud, e gestiti come qualsiasi altro file. 

Wacom Clipboard PHU-111SmartPad - Un dettaglio
Wacom Clipboard PHU-111SmartPad – Un dettaglio con le interfacce. L’identificazione del documento avviene tramite il codice a barre a sinistra

Uno dei vantaggi principali è legato ovviamente al fatto che in questo modo è possibile velocizzare la lavorazione documentale, senza però incidere minimamente né sulle procedure di lavoro, né sulle abitudini di pubblico o clienti che potranno continuare a utilizzare gli strumenti che hanno sempre utilizzato e che restano, per certi aspetti, comunque molto comodi, e sempre disponibili. 

Lo smartpad è abbinato a un pc o a un dispositivo mobile, tramite Bluetooth, oppure si può collegare via USB nel caso di postazioni fisse. Quando l’utente appoggia sulla Clipboard il documento la clipboard con il lettore di codici a barre integrato identifica il documento e comunica con il pc o il dispositivo mobile che visualizza a schermo il documento digitale corrispondente.

Questo allo stesso tempo significa anche che NON viene eseguita la scansione completa del documento, e che quindi è necessario memorizzare precedentemente (proprio con il codice a barre) i documenti che si utilizzano.

Wacom Clipboard PHU-111SmartPad
Wacom Clipboard PHU-111SmartPad

Invece sono scansionati ed acquisiti in tempo reale i campi compilati a penna dall’utente, sarebbe bello che fosse una penna qualsiasi, invece non è così perchè per la registrazione grafometrica deve essere in grado di leggere i livelli di pressione e interagire con la tavoletta. I segni tracciati sono quindi acquisiti e trasmessi al dispositivo connesso e quindi applicati al documento digitale.

La tecnologia che permette l’aquisizione della compilazione dei campi con la penna in modo preciso è di casa Wacom e si tratta di un sistema denominato EMR (Electro-magnetic Resonance) che riconosce anche le firme elettroniche con proprietà biometriche. Wacom Clipboard può supportare l’acquisizione e l’inserimento di firme elettroniche grafometriche sicure. E a supporto di tutti i flussi di lavoro è messo a disposizione l’SDK per lavorare con Clipboard e i documenti correlati con le semplici applicazioni per essere operativi subito.

Sono comprese: CLB Create per creare form da utilizzare con lo smartpad, CLB Paper che è l’applicazione client per acquisire e salvare in digitale il documento cartaceo quando viene compilato (quindi con il motore che converte la calligrafia in caratteri digitali e acquisisce i dati biometrici). Con Will SDK gli sviluppatori possono infine creare le applicazioni che preferiscono per interfacciarsi e raccogliere dati da Clipboard.

La tavoletta/smartpad arriva sul mercato a fine luglio. Le informazioni aggiornate per l’acquisto saranno disponibili sul sito dedicato Wacom

Per saperne di più leggi anche: Lenovo Yoga Book, si scrive sulla carta e si legge sul display
WHITE PAPER
: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper “Identifica il valore, i rischi e i costi dei tuoi dati”

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore