Warner e EMI: prova di fusione

Network

Le due case discografiche studiano un’unione.

Che la situazione dell’industria discografica non sia facile lo si sapeva. Le vendite dei CD sono ormai in continuo calo e l’on-line arranca pressato o meno dallo scambio piratesco dei brani musicali. Ad aver subito particolarmente le difficoltà del momento è l’etichetta EMI, le cui azioni sono però cresciute da quando le voci di una possibile fusione con Warner si sono fatte più insistenti. Di sicuro un primo approccio c’è stato, ma non sarà facile mettersi insieme per due società che hanno una visione così diversa del mercato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore