firewallSicurezza

I sette pericoli che un accesso WiFi corre in Rete

I sette pericoli che un accesso WiFi corre in Rete
2 15 1 commento

Il wireless teme attacchi opportunistici e mirati. WatchGuard, mentre rende più sicuro l’accesso Wi-Fi, illustra le principali minacce alla sicurezza e vulnerabilità che mettono a rischio le reti WiFi

Il wireless si diffonde, ma intanto teme attacchi opportunistici e mirati. WatchGuard illustra le principali minacce alla sicurezza e vulnerabilità che mettono a rischio le reti WiFi. Ecco una rassegna dei pericoli da hotspot.

1) Gli access point wireless sfruttano vecchi protocolli di sicurezza, come il WEP, ma essi diventano bersaglio dal momento che le password sono spesso facili da decifrare.

2) Un cyber criminale è in grado di abilitare un punto di accesso fasullo nei pressi di un hotspot con SSID corrispondente che invita i clienti a loggarsi. Gli utenti che cadono vittime del finto access point, finiscono nel mirino di codice maleware che spesso passa inosservato.

I sette pericoli che un accesso WiFi corre in Rete
I sette pericoli che un accesso WiFi corre in Rete

3) Una tattica comune usata dal cyber-crimine consiste nel posizionare una backdoor sulla rete, che consente di ritornare in un secondo momento per trafugare dati sensibili, una volta che i clienti – che si connettono a una rete wireless per gli ospiti – vengono inavvertitamente colpiti da malware, rilasciato da utenti malintenzionati in prossimità.

4) Gli ospiti rischiano intercettazioni di comunicazioni private da parte di spie criminali: succede su una rete wireless non protetta.

5) Accedere a una rete wireless può esporre gli utenti al rischio di furto dati e perdita di documenti privati. Il cyber-crimine è in ascolto e, in modo opportunistico, infatti, intercetta i dati inviati attraverso la rete.

6) Le aziende che offrono Wi-Fi agli ospiti rischiano di esporsi a contenuti per adulti o di estremisti e download illegali. L’impresa rischia azioni legali.

7) Altro rischio indesiderato è l’ingresso nella rete di un dispositivo pre-infettato. Gli attacchi mobile, come Stagefright di Android, possono propagarsi passando da utente a utente, anche se la “vittima zero” è ignara dell’epidemia.

WatchGuard, che ha lanciato Access Point AP300 per un accesso wireless protetto, protegge contro le minacce elencate, consentendo alle reti wireless di far passare il traffico attraverso tutti i servizi di sicurezza in funzione sul firewall WatchGuard, inclusi anti-virus (AV), Intrusion Prevention Service (IPS), WebBlocker, spamBlocker, App Control, Reputation Enabled Defense, APT Blocker, e Data Loss Prevention. “Le organizzazioni in tutti i settori di mercato devono far fronte a una maggiore pressione da parte di clienti, vendor e dipendenti che chiedono l’accesso wireless. Sfortunatamente, anche gli hacker stanno costantemente cercando di ottenere un punto d’appoggio nella rete” precisa Ryan Orsi, Director of Product Management in WatchGuard. “Le organizzazioni devono mettere in campo una migliore difesa, in particolar modo sulle reti Wi-Fi. Le aziende che falliscono nel proteggere adeguatamente le loro reti Wi-Fi, inclusi gli hotspot per gli ospiti, possono esporre clienti, partner e utenti interni a una varietà di rischi. AP300 fornisce l’ultima tecnologia wireless e funzioni di sicurezza best-in-class che funzionano insieme per aiutare a proteggere i clienti da minacce online attraverso reti Wi-Fi.”

ITespresso è il sito di tecnologia dedicato a tutti coloro che sono appassionati dei trend del mercato IT, non solo di nuovi prodotti (smartphone, tablet, app innovative…) ma anche dei fenomeni che stanno cambiando il modo di lavorare: virtualizzazione, collaboration, cloud, byod. Attento alle innovazioni apportate dal mondo social, ITespresso guarda con interesse le dinamiche dei social network, da Facebook a Google, dando consigli e strumento concreti anche alle piccole e media imprese per utilizzare l’IT a vantaggio del business.

Seguici